In arrivo il nuovo Contributo a Fondo Perduto fino a 12 mila euro. Molte le attività interessate

Il nuovo Contributo a Fondo Perduto sarà erogato dall’Agenzia delle entrate direttamente sul conto corrente dei beneficiari.

di , pubblicato il
Contributo a fondo perduto automatico, cosa fare se è cambiato l’IBAN

Presto arriveranno i nuovi contributi a fondo perduto. Il ministero Economia e Finanza, di concerto con il ministero per lo Sviluppo economico, ha già pronto il decreto che consentirà l’erogazione dei contributi agli esercenti che, a causa dell’emergenza sanitaria del coronavirus e delle relative politiche di contenimento adottate dal nostro paese, sono stati costretti alla chiusura per almeno 100 giorni. Vediamo meglio di cosa si tratta

Nuovo Contributo a Fondo Perduto, di cosa si tratta?

Il nuovo contributo sarà erogato solamente a quelle attività che, tra il 1° gennaio 2021 e il 25 luglio scorso, sono state costrette alla chiusura per almeno 100 giorni.

Il bonus sarà pari a:

  • 3.000 euro per le attività con ricavi e compensi del periodo d’imposta 2019 fino a 400 mila euro;
  • 7.500 euro alle attività con ricavi e compensi compresi tra i 400 mila euro e 1.000.000 di euro;
  • 12 mila euro a quelle nello scaglione ancora successivo.

Il contributo sarà erogato dall’Agenzia delle entrate direttamente sul conto corrente dei beneficiari. Ad ogni modo, non è ancora possibile presentare istanza per l’accesso al contributo. Bisognerà ancora attendere la pubblicazione del decreto in Gazzetta Ufficiale, nonché le indicazioni operative della stessa Agenzia delle entrate.

A chi spetta?

Il contributo a fondo perduto, come già detto in apertura, spetta ai professionisti e agli esercenti che a causa delle restrizioni imposte dal nostro governo, tra il 1° gennaio 2021 e il 25 luglio scorso, sono stati costretti alla chiusura per un tempo minimo di 100 giorni.

Tali soggetti, inoltre, dovevano svolgere una delle 27 attività riportate in allegato al decreto. Tra queste figurano: discoteche, night club, piscine, palestre ecc.

Per maggiori informazioni, bisognerà attendere la pubblicazione in gazzetta ufficiale del testo definitivo.

 

Articoli correlati

Argomenti: ,