Nuovo codice della strada in vigore da oggi: ecco cosa cambia

Cosa cambia con l'introduzione della Legge Europea per i minori che guidano un ciclomotore e per il conseguimento delle patenti di guida?

di Patrizia Del Pidio, pubblicato il
Cosa cambia con l'introduzione della Legge Europea per i minori che guidano un ciclomotore e per il conseguimento delle patenti di guida?

Da oggi operativo il nuovo codice della strada con l’entrata in vigore ella Legge Europea, 115 del 2015, approvata lo scorso 29 luglio.   Molte sono le novità, collegate per lo più alle violazioni delle norme europee per le quali sono state aperte procedure di infrazione nei confronti dell’Italia.   Vediamo quali sono i cambiamenti che introduce la nuova legge, operativa da oggi 18 agosto 2015. La normativa elimina il divieto per i minori, con almeno 16 anni compiuti, conducenti di ciclomotori AM, A1, B1 di trasportare un passeggero.   Novità anche per le patenti di guida e per i requisiti relativi al loro rilascio per gli esaminatori. Attualmente per gli esaminatori e gli istruttori di guida per le patenti AM, A1, A2, A , B1 e B è richiesto il possesso di una patente di guida di categoria B da almeno 3 anni. La nuova normativa prevede, invece, che gli esaminatori per la patente B siano in possesso di una patenta analoga da almeno 3 anni mentre per le patenti Am, A1, A2, A, C1, C, D1,BE, C1E, CE, D1E, e DE, gli esaminatori dal 30 giugno 2015 possono effettuare esami solo dopo aver concluso il percorso di formazione previsto anche in assenza di una patenta di categoria corrispondente.   Patenti speciali Per i titolari di patenti speciali è stato abolito il limite di massa pari a 750Kg che era imposta per i veicoli trainanti un rimorchio.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: News diritto

I commenti sono chiusi.