Nuova Sabatini Ter 2017 per beni strumentali: requisiti e modalità domanda

Sabatini ter: agevolazione beni strumentali 2017. Cosa sapere su tempi e modalità per la domanda

di Alessandra De Angelis, pubblicato il
Sabatini ter: agevolazione beni strumentali 2017. Cosa sapere su tempi e modalità per la domanda

E’ partita ufficialmente ieri, 2 gennaio 2017, la nuova fase della cd Sabatini Ter, ovvero l’agevolazione fiscale per gli acquisti di beni strumentali introdotta dall’articolo 2 del decreto legge n. 63 del 21 giugno 2013, convertito dalla legge n. 98 del 9 agosto 2013 e prorogata con la Legge di Bilancio 2017. La copertura economica è di 28 milioni di euro per l’anno 2017, 84 milioni di euro per l’anno 2018, 112 milioni di euro per ciascuno degli anni dal 2019 al 2021, 84 milioni di euro per l’anno 2022 e di 28 milioni di euro per l’anno 2023.
A favore delle imprese che ne fanno domanda sono previsti prestiti agevolati con copertura statale.

Sabatini Ter: tempi e modalità per presentare domanda

Come sopra accennato le domande possono essere presentate dal 2 gennaio 2017 (e fino al 31 dicembre 2018). L’agevolazione ha durata totale di 5 anni e l’importo di spesa dovrà essere compreso tra i 20.000 e i 2 milioni di euro. La domanda va presentata per via telematica: il modulo si scarica online e si invia all’indirizzo PEC della banca.

Di seguito i requisiti per le imprese:

  • sede operativa in Italia;
  • iscritte al Registro delle Imprese;
  • non sottoposte a misure di liquidazione volontaria o in stato di crisi.

I beni agevolabili devono essere:

  • beni strumentali nuovi;
  • oggetto di finanziamento bancario o leasing non superiore a 5 anni;

Il subordinato al completamento dell’investimento deve essere erogato entro 12 mesi dalla stipula di finanziamento o leasing bancario.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Finanziamenti Imprese, Beni strumentali