Notifica cartella esattoriale valida anche se la firma è illeggibile

Legittima notifica cartella esattoriale. Le ultime due sentenze della Cassazione sfavorevoli per il contribuente

di Redazione InvestireOggi, pubblicato il
Legittima notifica cartella esattoriale. Le ultime due sentenze della Cassazione sfavorevoli per il contribuente
Notifica cartella esattoriale. Le ultime due sentenze di segno sfavorevole al contribuente

Notifica cartella esattoriale legittima anche se la persona che riceve materialmente l’atto non è il destinatario e la firma di questi non sia  decifrabile. Inoltre è legittima la doppia notifica quando il primo tentativo non è andato a buon fine.

Sono due delle ultime sentenze della Corte di Cassazione che vale la pena di segnalare, di segno sfavorevole però per il contribuente, quando parliamo di cartella di pagamento,  il documento che si vede recapitare il contribuente in caso di omesso, totale o parziale, versamento delle imposte.

Notifica cartella esattoriale: la sentenza n. 15746/2012

Partendo dalla notifica della cartella esattoriale, importante è la sentenza n. 15746 del 2012 con cui gli Ermellini hanno stabilito la legittimità della notifica della cartella di pagamento anche se a riceverla non è il legittimo destinatario. E’ l’articolo 26 del Dpr 602/1973 ad affermare che la procedura di notifica della cartella di pagamento si perfeziona con la  consegna del plico presso il domicilio del destinatario, senza alcun altro adempimento a carico dell’ufficiale postale se non quello di curare che la persona da lui individuata come legittima alla ricezione dell’atto, apponga la firma sul registro di consegna.

 Rinnovo notifica cartella esattoriale: la sentenza n. 16370/2012

Altra importante pronuncia, sempre della Suprema Corte, è la n. 16370 del 26 settembre 2012, in cui la  Sezione tributaria  si è occupata della legittimità, in questo caso del rinnovo della notifica della cartella esattoriale, affermando il principio secondo cui, se un primo tentativo di portare a conoscenza del destinatario la cartella esattoriale è andato male, può effettuarsi un secondo tentativo, sempre in riferimento allo stesso e unico atto. E ciò anche quando l’invalidità della prima notifica sia stata accertata dal giudice.

 

In tema di notifica cartella esattoriale potrebbero interessarti anche:

Multe Equitalia per raccomandata: la Ctp di Campobasso conferma la nullità

Notifica cartella esattoriale per posta. E’ nulla se manca l’avviso di ricevimento

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Cartella esattoriale