Non tutte le multe sono cancellate e neanche il bollo auto: facciamo attenzione alle fake news

Condono bollo auto e multe cancellate: chi sono i veri fortunati a beneficiare della cancellazione totale o parziale?

di , pubblicato il
Ogni quanto si paga il bollo auto: scadenze aggiornate

Condono bollo auto e multe cancellate: chi sono i veri fortunati a beneficiare della cancellazione totale o parziale?

I furbetti del bollo auto e delle sanzioni possono cantare vittoria? Attenzione facciamo chiarezza e prestiamo attenzione alle fake news.

Con il via del condono fiscale bollo auto e multe molti automobilisti italiani possono beneficiare della cancellazione dei debiti. Ma quali obbligazioni tributarie sono davvero oggetto del condono fiscale?

A fornire utili chiarimenti sulle regole e tempistiche del condono bollo auto e multe è lo stesso provvedimento approvato con il Decreto Sostegni Bis.

Condono Bollo Auto: quali cartelle esattoriali saranno cancellate?

Grazie al Decreto Sostegni Bis si è deciso di cancellare le cartelle esattoriali fino a 5.000 euro, con riferimento al periodo che va dal 2000 al 2010.

La data a cui si fa riferimento è quella delle cartelle esattoriali, non quella in cui l’obbligazione non è stata pagata.

Ciò consente a molti contribuenti di dire addio ad alcuni debiti pregressi, tra cui il bollo auto e le sanzioni.

Gli automobilisti che potranno beneficiare della cancellazione bollo auto e multe non dovranno fare nulla.

Dato che il Fisco è già in possesso dei dati degli automobilisti, i debiti saranno cancellati automaticamente senza dover presentare alcuna richiesta.

Infatti, l’Agenzia delle Entrate – Riscossione ha trasmesso entro lo scorso 20 agosto all’Agenzia delle Entrate l’elenco dei codici fiscali dei contribuenti interessati al condono fiscale.

Hanno diritto alla cancellazione dei debiti tutti gli automobilisti iscritti alla data del 23 marzo 2021.

Entro il 30 agosto l’Agenzia delle Entrate provvede a controllare i redditi imponibili. A poter beneficiare del condono fiscale sono i soggetti il cui reddito maturato nel 2019 sia di importo inferiore a 30.000 euro.

Dunque, i contribuenti che sono in possesso dei requisiti sopra indicati potranno beneficiare del condono bollo auto e sanzioni.

Condono: quali multe non sono sanate?

Non tutte le multe sono oggetto del condono fiscale: sono escluse le somme dovute per dovute a seguito di provvedimenti e sentenze penali di condanna.

Gli automobilisti, che hanno ricevuto una multa per guida in stato di ebbrezza con tasso alcolemico superiore a 0,8 g/l, non hanno diritto al condono.

Sanatoria: come si aderisce?

Per usufruire del condono bollo auto, l’automobilista non deve fare nulla: sarà compito dell’Agenzia delle Entrate verificare dei requisiti e della cancellazione del ruolo. La procedura dovrebbe terminare entro fino ottobre.

Bollo Auto: è prevista la proroga?

Per quanto concerne i bolli, è stata concessa una proroga dei pagamenti a causa della crisi economica innescata dalla pandemia.

Dato che il bollo auto è una tassa regionale, bisogna verificare scadenze e proroghe sul sito di ogni Regione.

Argomenti: