Non solo Agenzia Entrate, in arrivo e-mail truffa anche dall’INPS: cosa NON fare

Lo scopo dei truffatori è sempre quello di entrare in possesso di dati anagrafici e sensibili del cittadino

di , pubblicato il
L’INPS annuncia obbligo di green pass: nuove regole di accesso agli uffici

Dopo l’Agenzia delle Entrate, anche l’INPS mette in guardia su e-mail truffa che stanno arrivando in questi giorni nella posta elettronica degli italiani.

Attenzione, dunque, a non cadere nella trappola. Attenersi alle raccomandazioni dell’istituto laddove ci si dovesse imbattere nel tentativo di adescamento.

Le e-mail truffa dell’INPS

Il modus operandi degli attentatori è sempre lo stesso. Quindi, sfruttando apparenti comunicazioni da parte di un sedicente servizio cliente dell’INPS, arriva una e-mail nella propria casella di posta elettronica. Il messaggio contenuto:

  • invita a cliccare sul link indicato
  • e ad inviare dati personali, facendo credere che così facendo si otterrà una somma di denaro tramite bonifico da parte dell’INPS stesso.

Il comunicato stampa dell’INPS

Lo scopo del truffatore, invece, è solo quello di entrate in possesso di dati personali e sensibili del destinatario della e-mail (dati anagrafici, numeri di carte di credito, ecc.).

Pertanto, con l’apposito comunicato stampa del 12 gennaio 2022, l’istituto nazionale di previdenza sociale, invita i propri utenti a diffidare di tali comunicazioni e ricorda, al riguardo, che le informazioni sulla propria posizione sono consultabili accedendo direttamente al sito www.inps.it.

Inoltre rammenta che, per motivi di sicurezza, l’INPS non invia mai comunicazioni di posta elettronica contenenti allegati da scaricare o link cliccabili. Per ogni necessità di assistenza si chiede di contattare le sedi dell’Istituto.

Potrebbe anche interessarti:

Argomenti: ,