Non hai ancora ricevuto il reddito di cittadinanza di settembre? Ecco quando sarà pagato

La ricarica della carta del reddito di cittadinanza di settembre potrebbe non ancora essere arrivata. Vediamo perché e quando arriverà

di , pubblicato il
Non hai ancora ricevuto il reddito di cittadinanza di settembre? Ecco quando sarà pagato

Chi non ha ancora ricevuto la ricarica della carta del reddito di cittadinanza con riferimento a quello di competenza di questo mese di settembre non ha ragione di temere poiché i pagamenti dovranno ancora essere predisposti dall’INPS.

Vediamo in dettaglio.

Come e quando è pagato il sussidio

Il reddito di cittadinanza, ricordiamo, è erogato (mensilmente) attraverso l’accredito dell’importo su una carta di pagamento elettronica, la Carta Reddito di Cittadinanza.

L’accredito, in genere, avviene a partire dal giorno 27 del mese di competenza. Quindi, per il mese di settembre la data di riferimento è quella del giorno 27 dello stesso mese.

L’INPS potrebbe anticipare o ritardare di qualche giorno. Pertanto, ad oggi (21 settembre 2021) c’è chi avrebbe potuto già ricevere l’accredito e chi ancora no.

Cosa diversa per chi, invece, ha presentato domanda di accesso al sussidio entro il 31 agosto 2021. Per questi la data di riferimento per l’accredito era il 16 settembre 2021 (data a partire dalla quale bisognava attendersi la ricarica della carta).

Come spendere il reddito di cittadinanza

La carta del reddito di cittadinanza non può essere utilizzata per qualsiasi scopo, in quanto il legislatore individua le specifiche spese sostenibili. In dettaglio la carta può essere utilizzata per pagare:

  • beni e servizi di base (ad esempio canone di affitto mensile e rata del mutuo)
  • spese alimentari
  • spese sanitarie
  • le utenze domestiche (luce, acqua, gas, ecc.).

Può inoltre essere utilizzata per effettuare un solo prelievo in contanti mensile di importo non superiore a 100 euro moltiplicato per la c.d. “scale di equivalenza” (l’importo massimo mensile prelevabile è di 220 euro).

Ad ogni modo, l’importo della carta deve essere speso entro il mese successivo alla data della ricarica.

Potrebbero anche interessarti:

Argomenti: ,