Non detenzione del canone RAI, modulo e casi possibili

Canone RAI per chi non possiede l'apparecchio TV, può inviare dal 1° luglio al 31 dicembre 2018, la dichiarazione di non detenzione, ecco come fare.

di Angelina Tortora, pubblicato il
Canone RAI per chi non possiede l'apparecchio TV, può inviare dal 1° luglio al 31 dicembre 2018, la dichiarazione di non detenzione, ecco come fare.

L’Importo del canone RAI annuale è di 90,00 euro, chi non possiede l’apparecchio TV, può inviare dal 1° luglio al 31 dicembre 2018, la dichiarazione di non detenzione. L’agenzia delle Entrate mette in evidenza i casi possibili di detenzione del canone RAI con domanda e risposta.

Per chi non possiede apparecchi televisivi e dovuto il canone RAI?

Per chi non possiede apparecchi televisivi, bisogna presentare la dichiarazione di non detenzione, compilando il Quadro A della dichiarazione sostitutiva è possibile presentare il modulo della dichiarazione sostitutiva: dich_sost+_mod

Componenti della stessa famiglia anagrafica sono titolari di più contratti per utenza elettrica residente, cosa fare?

Il canone RAI è dovuto una solo volta per ogni famiglia anafrafica, come si può fare? Bisogna comunicare all’Agenzia delle entrate su quale utenza elettrica devono essere effettuati gli addebiti compilando il Quadro B del modello di dichiarazione sostitutiva.

Come è sanzionata la dichiarazione sostitutiva mendace?

L’Agenzia delle Entrate precisa che “la dichiarazione sostitutiva mendace, espone a responsabilità anche di natura penale. Si ricorda che, per poter legittimamente effettuare tale dichiarazione, è necessario che in nessuna delle abitazioni per le quali il dichiarante è titolare di utenza elettrica sia detenuto un apparecchio tv da parte di alcun componente della famiglia anagrafica“.

Chi può presentare la dichiarazione sostitutiva?

Possono presentare la dichiarazionen sostitutiva a nome proprio o anche in qualità di erede di un soggetto deceduto cui sia ancora transitoriamente intestata l’utenza elettrica.

Come si deve presentare la dichiarazione sostitutiva?

La dichiarazione sostitutiva si può presente tramite l’Agenzia delle Entrate, su un applicazione o tramite gli intermediari abilitati o inviare la dichiarazione tramite posta: al Sat – c.p.22 Torino – per plico raccomandato senza busta unitamente a copia di un valido documento di riconoscimento.

La dichiarazione sostitutiva può essere inviata tramite PEC?

La dichiarazione sostitutiva può essere inviata tramite posta elettronica certificata, necessita in questo casao la firma digitale. La dichiarazione firmata in questo modo dovrà essere essere inviata al seguente indirizzo: [email protected]

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: News Fisco, Canone Rai