Naspi: quando spetta l’indennità di disoccupazione?

In quali casi spetta la fruizione dell'indennità di disoccupazione quando non viene rinnovato il contratto di lavoro?

di , pubblicato il
In quali casi spetta la fruizione dell'indennità di disoccupazione quando non viene rinnovato il contratto di lavoro?

Info gentilissima sig.ra Patrizia ho 65 anni di età e 34 anni di contributi LAVORO in cooperativa ma ho il pensiero che dove siamo attualmente non rinnovano il contratto. Se dovessero lasciarmi a casa posso prendere disoccupazione? grazie

 

Indennità disoccupazione Naspi: requisiti

Non sapendo di quali requisiti è in possesso e da quanto tempo lavora per la cooperativa non posso dirle con certezza se le spetterebbe oppure no in caso di non rinnovo contrattuale.

Posso, però, elencarle i requisiti richiesti per l’accesso e potrà vedere da solo se ci rientrerebbe.

La NASpI spetta ai lavoratori con rapporto di lavoro subordinato che hanno perduto involontariamente l’occupazione, compresi:

  • apprendisti;
  • soci lavoratori di cooperative con rapporto di lavoro subordinato con le medesime cooperative;
  • personale artistico con rapporto di lavoro subordinato;
  • dipendenti a tempo determinato delle pubbliche amministrazioni.

La Naspi è riconosciuta ai lavoratori subordinati che presentino congiuntamente i requisiti seguenti:

  • Stato di disoccupazione involontario: deve perdere involontariamente il lavoro o per termine naturale di un contratto a tempo determinato, per licenziamento . Non vi rientrano i lavoratori, per esempio, che si dimettono o che accettano una risoluzione consensuale del rapporto di lavoro.
  • 13 settimane di contributi versati nei 4 anni precedenti l’inizio della disoccupazione
  • 30 giornate di lavoro effettivo nei 12 mesi che precedono la disoccupazione.

Se è in possesso dei sopracitati requisiti, allora, l’indennità di disoccupazione le spetta.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , , ,