Naspi è possibile riattivarla se si presentano le dimissioni?

Disoccupazione NASPI è possibile riprenderla in seguito a licenziamento? La Redazione risponde.

di Angelina Tortora, pubblicato il
Disoccupazione NASPI

Disoccupazione NASPI, il quesito di un nostro lettore:

Buonasera, ho letto un suo articolo su “come si riattiva la Naspi”. Le espongo le problematiche che il patronato non ha saputo chiarire con certezza.
In data 1 marzo 2018 sono andato in disoccupazione Naspi maturata per circa 400gg. Il 19 giugno 2018 mi hanno fatto un contratto di cinque mesi con 60gg di prova, per il quale ho sospeso la disoccupazione naspi. A causa delle mansioni diverse da quelle contrattuali e pattuite avrei deciso di dare le dimissioni. Posso riattivare la Naspi anche se do io le dimissioni? Sono ancora nel periodo di prova?  Quanto tempo ho per farlo? Grazie infinte per la risposta he saprà darmi.

Naspi come si sospende

La sospensione dell’indennità è riferita ad un periodo di solo sei mesi, vediamo cosa stabilisce la normativa sulla sospensione e cosa fare in caso di un nuovo licenziamento:

  • rioccupazione con contratto di lavoro subordinato di durata non superiore a sei mesi: l’indennità NASpI è sospesa per la durata del rapporto di lavoro. La sospensione opera d’ufficio, sulla base delle comunicazioni obbligatorie. Per l’individuazione del periodo di sospensione si considera la durata di calendario del rapporto di lavoro, prescindendo da ogni riferimento alle giornate effettivamente lavorate. Al termine di un periodo di sospensione di durata inferiore o pari a sei mesi l’indennità riprende ad essere corrisposta per il periodo residuo spettante al momento in cui l’indennità stessa era stata sospesa (circ. 94 del 12/5/2015);
    Il lavoratore non deve fornire alcuna comunicazione in quanto la sospensione opera d’ufficio sulla base delle comunicazioni obbligatorie.

Consigliamo di leggere: Disoccupazione NASPI, come si riattiva?

Chiarimenti dall’Inps

Con la circolare n.94/2015, l’Inps chiarisce che in caso di nuova occupazione con contratto di lavoro subordinato del soggetto percettore di NASpI dalla quale derivi un reddito annuale superiore al reddito minimo escluso da imposizione si produce la decadenza dalla prestazione, salvo il caso in cui la durata del rapporto di lavoro non sia superiore a sei mesi. In tale caso l’indennità è sospesa d’ufficio, sulla base delle comunicazioni obbligatorie, per la durata del rapporto di lavoro. Al termine del periodo di sospensione l’indennità riprende ad essere corrisposta per il periodo residuo spettante al momento in cui l’indennità stessa era stata sospesa (….).

Si precisa che la sospensione e la ripresa della prestazione avvengono d’ufficio e che a tal fine è ininfluente l’eventuale cessazione anticipata per dimissioni del lavoratore.

Quindi nel suo caso le dimissioni lavorative non dovrebbero comportare un impedimento alla ripresa della NASPI.

Le consiglio, comunque, di informarsi tramite l’Inps, mi sembra strano che il patronato non sia riuscito a darle certezze, le lascio i contatti.

Contatti INPS

Il Contact Center, raggiungibile da rete fissa (803 164), telefonia mobile (06 164 164) e internet (Voip e Skype), è il sistema telematico sviluppato dall’Istituto per dare supporto nell’utilizzo dei servizi online.

Inps Risponde è il servizio che permette di inoltrare autonomamente dal proprio computer richieste di chiarimenti normativi e di informazioni sui servizi. Si possono monitorare lo stato di lavorazione delle richieste, verificando anche lo stato di quelle prese in carico dagli operatori del Contact center e smistate alle sedi territoriali competenti (Linea Inps). Il servizio è disponibile gratuitamente anche per smartphone e tablet con sistema operativo IOS e Android.

Le sedi INPS è il servizio che consente di individuare la propria sede territoriale di riferimento (indirizzo, orari di apertura e informazioni sulle strutture) che INPS mette a disposizione per assicurare all’utente un confronto diretto e una consulenza personalizzata.

Se hai domande o dubbi, contattami: [email protected]t

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Quesiti Disoccupazione e Naspi, News lavoro, Naspi