Naspi 2015: requisiti per la domanda di disoccupazione

Quali sono i requisiti per richiedere la nuova indennità di disoccupazione NASpI.

di , pubblicato il
Quali sono i requisiti per richiedere la nuova indennità di disoccupazione NASpI.

La nuova indennità di disoccupazione in vigore per tutte le cassazione involontarie del rapporto di lavoro si chiama Nuova Assicurazione Sociale per l’Impiego, NASpI.   Potranno fruirne tutti i lavoratori dipendenti che hanno perso involontariamente il lavoro a patire dal 1 maggio 2015; restano esclusi dall’indennità di disoccupazione NASpI i lavoratori dipendenti a tempo indeterminato delle pubbliche amministrazioni e gli operai agricoli a tempo determinato e indeterminato che resteranno tutelati dalla regolamentazione precedente.   Ad usufruire della NASpI potranno essere anche i lavoratori che hanno presentato le dimissioni per giusta causa.  

NASpI 2015: requisiti

Per poter fruire della NASpI i lavoratori devono poter vantare i seguenti requisiti maturati:

  •  Stato di disoccupazione al momento della richiesta
  • Almeno 13 settimane contributive accreditate nei 4 anni precedenti il periodo di disoccupazione
  • 30 giornate di lavoro effettivo nei 12 mesi che hanno preceduto l’inizio del periodo di disoccupazione indipendentemente dal minimale contributivo accreditato.

 

Durata NASpI

La durata dell’erogazione dell’indennità di disoccupazione sarà basata sui periodi lavorati e con contributi accreditati nei 4 anni che hanno preceduto la perdita del lavoro. L’erogazione massima della NASpI sarà, infatti, pari alla metà delle settimane coperte da contribuzione escludendo dai conteggi periodi soggetti all’erogazione di altre indennità (come indennità di malattia e indennità di maternità).  

Calcolo NASpI

Anche l’importo della NASpI è calcolato in base al totale delle retribuzioni degli ultimi 4 anni moltiplicato per il numero di settimane di contribuzione; il tutto verrà poi moltiplicato per il coefficiente 4,33.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: