Mutuo seconda casa: si possono detrarre gli interessi passivi?

Gli interessi passivi del mutuo contratto per l'acquisto della seconda casa possono essere portati in detrazione?

di , pubblicato il
Gli interessi passivi del mutuo contratto per l'acquisto della seconda casa possono essere portati in detrazione?

Per chi ha stipulato un contratto di mutuo per l’acquisto di una seconda casa sita in una località diversa da quella di residenza è possibile detrarre gli interessi passivi pagati per il mutuo?   La detrazione degli interessi passivi del mutuo è riconosciuta solo e soltanto per il mutuo stipulato per l’acquisto della prima abitazione da adibire a casa principale di residenza del nucleo familiare.

La condizione di prima abitazione deve risultare o dal contratto di acquisto dell’immobile, o dal contratto del mutuo stipulato o da altra documentazione rilasciata dalla banca su richiesta del contribuente così come stabilità dalla circolare 15/E del 2005 dell’Agenzia delle Entrate.   Per il mutuo contratto per l’acquisto di una seconda casa, anche se essa è destinata alla villeggiatura del nucleo familiare essendo situata in altro luogo rispetto a quello di residenza, quindi, non è possibile portare in detrazione gli interessi passivi, gli oneri accessori e le quote di rivalutazione dipendenti da clausole di indicizzazione corrisposte in relazione al mutuo contratto.  

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , ,

I commenti sono chiusi.