Multe stradali, sconto del 30% a chi le paga subito

Il Ministro dei Trasporti, Maurizio Lupi, rilancia la proposta fatta un anno fa sulla riduzione dell'importo delle multe stradali per chi le paga subito

di , pubblicato il
Il Ministro dei Trasporti, Maurizio Lupi, rilancia la proposta fatta un anno fa sulla riduzione dell'importo delle  multe stradali per chi le paga subito

Sconto sulle multe stradali pagate subito, dal 20 al 30%.  Si rilancia, con qualche modifica, la proposta della Commissione trasporti di qualche mese fa sulla riduzione delle multe stradali e messa nel dimenticatoio.

 Multe stradali pagate subito? Sconto del 30%

 In audizione alla Camera, il ministro dei trasporti, Maurizio Lupi riprende la proposta di qualche tempo fa della Commissione trasporti. La proposta suddetta prevedeva la possibilità di effettuare uno sconto sulla multa stradale, tra il 10 e 20%, per chi paga subito la contravvenzione e con il bancomat, garantendo così incassi sicuri e veloci. Lo sconto del 20% era però limitato, nella proposta originaria, solo all’automobilista che pagava la multa stradale al momento in cui veniva comminata e con moneta elettronica. (Si veda il nostro articolo Multe scontate se pagate subito con il bancomat).

 La proposta del ministro Lupi

 Ora la proposta riformulata e presentata a grandi linee dal ministro dei Trasporti Maurizio Lupi innalza la percentuale di sconto sulla multa stradale pagata subito, dal 20 al 30%. Su questa proposta “c’è la convergenza di tutto il Governo” ha detto il ministro – “in quanto porterebbe risorse certe e senza vessazioni”.

[fumettoforumright]

Il tutto durante l’iter di modifica al Codice della strada, proprio nell’anniversario dei 10 anni dal debutto della patente a punti. “ E’ una iniziativa molto positiva quella di proporre la riduzione del 20% delle multe per chi paga immediatamente, il governo è positivo e, anzi, l’ideale sarebbe ridurle del 30% se la proposta fosse condivisa da governo e Parlamento” – ha detto Lupi – “Sarebbero risorse certe, eviterebbero i contenziosi, e sarebbe anche un segnale  in quanto “non hai rispettato le regole ma la multa può essere educativa se paghi e non una inutile vessazione”.

Argomenti: