Multa Strisce blu e bianche: cosa succede se la segnaletica è sovrapposta?

Multa, come comportarsi se la segnaletica è poco visibile? Se le strisce blu si sovrappongono alle strisce bianche?

di , pubblicato il
Multa, come comportarsi se la segnaletica è poco visibile? Se le strisce blu si sovrappongono alle strisce bianche?

Multa con segnaletica poco visibile, con strisce blu sovrapposte alle bianche, cosa fare? Non è difficile trovare, sulle nostre strade, una situazione dove le strisce blu, disegnate sull’asfalto a delimitazione dei parcheggi a pagamento, si sovrappongono alle strisce bianche, dove il parcheggio è gratuito. L’automobilista in questi casi non sa cosa fare, pagare o meno il parcheggio?
Alla domanda risponde la Cassazione con due sentenze.

Multa strisce blu sovrapposta alle bianche: chiarimenti dalla cassazione

Secondo la Cassazione (sentenza n. 339/2012), l’inesistenza o la scarsa visibilità delle strisce delimitanti l’area di sosta non sono condizioni di per sé sufficienti per far annullare la multa se, sul luogo, è presente la corrispondente segnaletica verticale di divieto le cui prescrizioni, in base al codice della strada (Ex art. 38 co. 2), prevalgono su quelle dei segnali orizzontali.
Quindi, se ci si trova in una situazione simile, prima di parcheggiare l’auto bisogna accertarsi se, all’inizio del marciapiedi relativo al lato della strada dove intendiamo parcheggiare l’auto, è presente un cartello stradale che specifichi l’obbligo di pagamento della sosta. Nel caso, però, in cui non vi sia alcuna segnaletica stradale verticale, l’incertezza determina la nullità della multa. (Cassazione sentenza n. 1782/1998).

Argomenti: , ,