Multa semaforo rosso: la prova del collaudo inadeguato spetta a chi fa ricorso

Il Vista Red dice che sei passato con il semaforo rosso? Il ricorso contro la multa non è facile.

di , pubblicato il
Il Vista Red dice che sei passato con il semaforo rosso? Il ricorso contro la multa non è facile.

Chi fa ricorso contro una multa per essere passato al semaforo rosso (infrazione rilevata tramite dispositivo Vista Red) è tenuto a dimostrare la non conformità dei requisiti di omologazione richiesti. Non spetta al Comune dare prova di essere in regola con installazione e manutenzione. A chiarire il punto, accogliendo il ricorso del Comune, è stata la sesta sezione civile della Cassazione con ordinanza n.

25026/2017.

Multa semaforo rosso Vista Red: addio ai ricorsi facili senza prove

Nel caso di specie l’automobilista multata aveva fatto ricorso contro la contravvenzione ex Vista Red: i giudici le avevano dato ragione annullando la multa basandosi sull’incapacità del Comune di dimostrare che il montaggio del dispositivo funzionante a semaforo rosso fosse avvenuto a norma. La parte soccombente ha fatto ricorso in Cassazione, presentando peraltro il decreto di omologa e il verbale di collaudo facente prova fino a querela di falso.

Dopo la pronuncia della Suprema Corte, quindi, in merito al ricorso di multe al semaforo rosso tramite Vista Red, possiamo concludere agevolmente che spetti a chi si oppone al verbale dimostrare che sussistono difetti di costruzione, installazione o funzionalità dello strumento che rileva il passaggio con il rosso. Non sono ammesse all’uopo mere congetture.

Una pronuncia che delimita il campo delle possibilità di ricorso contro multe a semaforo rosso chiudendo la strada ai ricorsi facili.

Sullo stesso argomento potrebbe interessarti leggere anche:

Come fare ricorso contro una multa presa al semaforo rosso

Telecamere sul semaforo: la multa va contestata subito

Fermo al semaforo rosso: rischia la multa chi controlla il cellulare in macchina?

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,