Monete rare, queste vecchie 200 Lire possono valere un bel po’

Non tutti le ricorderanno, ma se trovate in casa alcune vecchie 200 Lire potrebbero essere divenute monete rare e avere un bel valore.

di , pubblicato il
monete rare 200 lire

Lo sapevate che alcune mente da 200 Lire sono divenute oggi a tutti gli effetti monete rare? E lo sapevate che alcune di esse possono valere un bel po’? Le 200 Lire erano una moneta molto diffusa, ma nonostante ciò alcuni pezzi hanno oggi una quotazione importante e i numismatici sono sempre alla ricerca di alcuni particolarmente rari. Perché non controllare a casa nei vecchi cassetti? La storia della moneta da 200 Lire inizia nel 1977, quando vennero coniate per la prima volta. Ecco le annate che potrebbero valere una piccola fortuna.

Monete rare – la 200 lire ‘Prova’ del 1977

Come abbiamo visto, il 1977 è l’anno in cui viene coniata per la prima volta la moneta da 200 lire. Ne furono immesse circa 16 milioni di pezzi e ad oggi possono valere, in ottimo stato di conservazione, circa 1 euro. Nello stesso anno, però, vennero emessi 1.500 esemplari con la scritta ‘Prova’: se ne trovate una, avete tra le mani un piccolo tesoro. Nello stato di conservazione FDC (Fior di Conio, senza difetti) può valere anche 850 euro, in uno stato di conservazione meno elevato, il valore scende ma non di molto.

Monete rare – la 200 Lire ‘Mezzaluna sotto il collo’ del 1978

Un altro pezzo da 200 Lire da tenere sott’occhio è quello del 1978. Occorre però analizzarla bene e verificare se presenta la cosiddetta ‘mezzaluna’ al di sotto del collo della testa di donna. Una moneta da 200 Lire del 1978 ‘normale’ può valere al massimo 1 euro, mentre se trovate questa tipologia con il piccolo difetto di conio allora potrebbe valere fino a 200 euro circa, se in categoria di conservazione FDC. Se la qualità è BB, invece, vale circa 60 euro, se è SPL circa 110 euro.

Monete rare – la 200 Lire ‘Testa pelata’ e ‘Senza firma’ del 1979

Un’altra annata da tenere sott’occhio è quella del 1979.

Si trovano infatti due famosi errori di conio che fanno crescere di molto il valore di queste 200 Lire. Facciamo due esempi: se la moneta non presenta la firma dell’incisore, il valore può arrivare a circa 90 euro. se, invece, presenta la ‘testa pelata’, allora può arrivare addirittura a 140 euro (sempre in qualità FDC).

Monete rare – le 200 Lire commemorative

Chiudiamo con le 200 Lire commemorative, le quali però non hanno un valore molto alto.
1. 200 Lire del 1980 dedicata a Maria Montessori – valore 1 euro.
2. 200 Lire del 1981 in onore della FAO – valore 2 euro.
3. 200 Lire del 1989 in onore dell’Arsenale di Taranto – valore 2 euro.
4. 200 Lire del 1990 per il centenario del Consiglio di Stato – valore 2 euro.
5. 200 Lire del 1999 per la Tutela del Patrimonio artistico dei Carabinieri – valore 4 euro.
Leggi anche: Monete rare da 2 euro: alcune potrebbero valere una fortuna
[email protected]

Argomenti: ,