Modello 730 precompilato dal 2015, ecco chi lo riceverà

A breve il varo da parte del Governo del provvedimento ad hoc che prevede l'invio del mod.730 precompilato a casa dei contribuenti

di , pubblicato il
A breve il varo da parte del Governo del provvedimento ad hoc che prevede l'invio del mod.730 precompilato a casa dei contribuenti

Scaduto il termine per la presentazione del modello 730 2014, il 16 giugno, al Caf o al professionista abilitato e di parla già dal prossimo anno di una dichiarazione dei redditi precompilata che arrivi direttamente a casa dei contribuenti. E’ il modello 730 precompilato che sta per varare il Governo nell’ottica della semplificazione fiscale per i cittadini.

 730 precompilato: chi lo riceverà

Il modello per la dichiarazione dei redditi, infatti, sarà spedito direttamente ai contribuenti completo di tutte le informazioni in possesso del Fisco, dai dati anagrafici alle cifre riportate nel Cud, fino alle detrazioni per i familiari a carico e ai dati relativi agli immobili o ai beni dati in locazione. In un primo momento questa novità riguarderà solo i dipendenti pubblici e i pensionati, tuttavia in un secondo momento saranno coinvolti tutti i lavoratori dipendenti. La platea è così omposta da 30 milioni di contribuenti: per tutti (18,5 milioni di 730, 2 milioni di Modello Unico e 10 milioni di dipendenti che non sono tenuti a presentare la dichiarazione dei redditi),

 Mod 730 precompilato: cosa conterrà

Il 730 precompilato conterrà i dati già in possesso del fisco (stipendio, pensione, immobili) e il cittadino dovrà aggiungere le detrazioni per spese mediche, mutui, eccetera. Le ultime indiscrezioni affermato che il modello  verrà depositato nel «cassetto fiscale», lo spazio su internet dell’agenzia delle entrate a cui accedere con una password. Ma ci sarà anche la possibilità di consultare il documento attraverso il «sistema bancomat».   Si rinvia anche a: Riforma catasto e 730 precompilato, ecco le nuove sfide del Governo 730 precompilato, riforma catasto, fattura elettronica: le novità nella delega fiscale

Argomenti: