Dal Modello 730 precompilato al contributo a fondo perduto: le scadenze di maggio 2021

Diverse sono le scadenze fiscali da segnare sul calendario del mese di maggio 2021. Dall’accesso al Modello 730/2021 precompilato al versamento della digital tax

di , pubblicato il
Dal 730 precompilato al contributo a fondo perduto: le principale scadenze di maggio 2021

Il mese di maggio segna l’avvio della campagna fiscale 2021 con l’accesso al Modello 730/2021 precompilato dei contribuenti italiani. Il mese che si appresta ad entrare, tuttavia, prevede anche altre importanti scadenze dal segnare sul calendario fiscale dei contribuenti.

Modello 730/2021 precompilato: accesso dal 10 maggio

Salvo proroghe dell’ultimo minuto, dal 10 maggio 2021, l’Agenzia delle Entrate metterà a disposizione, nell’apposita area dedicata, il Modello 730/2021 (anno d’imposta 2020) dei contribuenti italiani.

Da quella data, dunque, sarà possibile accedere al precompilato. L’accettazione, le modifiche, e l’invio del modello saranno, invece, consentite dal 14 maggio 2021.

Ricordiamo che il termine ultimo di invio al fisco del Modello 730/2021 (precompilato o ordinario) è per ora fissato al 30 settembre 2021. L’accesso al Modello 730/2021 precompilato, potrà avvenire seconda una delle seguenti modalità:

  • SPID
  • CIE (carta d’identità elettronica)
  • CNS (carta nazionale dei servizi)
  • credenziali INPS già in possesso.

Contributo fondo perduto decreto Sostegni: entro il 28 maggio la domanda

La fine del mese di maggio, e precisamente il 28 maggio 2021, segna, salvo proroghe, l’ultimo giorno entro cui poter inviare all’Agenzia delle Entrate la domanda per il contributo a fondo perduto di cui al decreto Sostegni.

La finestra temporale, ricordiamo si è aperta il 30 marzo 2021. L’invio è telematico tramite apposita procedura web (e può essere fatto direttamente dal richiedente oppure tramite intermediario incaricato). In dettaglio, è possibile:

  • utilizzare la procedura web nel portale Fatture e Corrispettivi del sito web dell’Agenzia delle Entrate
  • oppure tramite software di compilazione del relativo modello e successivo invio attraverso il “Desktop telematico”.

Entro la stessa data del 28 maggio 2021 possono inviarsi anche domande sostitutive delle precedenti (sempreché il contributo non sia già erogato).

Digital tax da versare entro il 17 maggio

Il 16 maggio 2021 scade il termine per il versamento della digital tax riferita all’anno d’imposta 2020.

Si tratta della nuova imposta introdotta, dal periodo d’imposta 2020, con la legge di bilancio 2019 (commi da 35 a 50), pari al 3% dei ricavi derivati dalla fornitura di una serie di servizi, ossia:

  • veicolazione su un’interfaccia digitale di pubblicità mirata agli utenti della medesima interfaccia
  • messa a disposizione di un’interfaccia digitale multilaterale che consente agli utenti di essere in contatto e di interagire tra loro, anche al fine di facilitare la fornitura diretta di beni o servizi
  • trasmissione di dati raccolti da utenti e generati dall’utilizzo di un’interfaccia digitale.

La digital tax deve essere versata dagli esercenti attività d’impresa localizzati (anche tramite rappresentante fiscale) in Italia e che nel corso dell’anno solare precedente a quello in cui sorge il presupposto impositivo:

  • realizzano ovunque nel mondo, singolarmente o congiuntamente a livello di gruppo, un ammontare complessivo di ricavi non inferiore a euro 750.000.000
  • percepiscono nel medesimo periodo, singolarmente o congiuntamente a livello di gruppo, un ammontare di ricavi da servizi digitali non inferiore a euro 5.500.000 nel territorio dello Stato.

Come detto, la scadenza per la digital tax riferita al 2020 è fissata al 16 maggio 2021. Tuttavia, essendo il 16 maggio di domenica, il versamento slitta al giorno successivo, 17 maggio 2021. Il pagamento è da farsi con Modello F24, utilizzando il codice tributo “2700”. L’omesso o insufficiente versamento può, comunque, formare oggetto di ravvedimento operoso (vedi anche Digital tax: ok al ravvedimento operoso).

Le altre scadenze fiscali del mese di maggio 2021

Non meno importanti e ricadente nel mese di maggio 2021, sono le seguenti altre scadenze fiscali:

  • 17 maggio 2021
    • versamenti periodici IVA (liquidazioni mensile e trimestrale)
    • versamenti periodi INPS
    • versamenti ritenute d’acconto mese di aprile 2021
    • ecc.
  • 25 maggio 2021
    • invio modelli INTA per contribuenti mensili
  • 31 maggio 2021

Potrebbero anche interessarti:

Argomenti: ,