Modello 730 precompilato 2017: la scadenza cambia, ecco entro quando va presentato

Slitta la scadenza di presentazione del modello 730 2017, ma soltanto per chi utilizza il modello precompilato.

di , pubblicato il
730 integrativo

Oltre alle novità già segnalate sul nuovo modello 730 precompilato 2017, una novità importante è rappresentata dalla scadenza di presentazione della dichiarazione dei redditi.

L’Agenzia delle Entrate ha confermato che a partire dal 2017, infatti, la scadenza della presentazione per la dichiarazione dei redditi slitta dal 7 al 23 luhlio concedendo ai lavoratori dipendenti e ai pensionati un lasso di tempo più lungo per la presentazione.

Per quanto riguarda quest’anno, poi, la scadenza slitta a lunedì 24 luglio essendo il 23 una domenica.

Scadenza 730: le novità

A portare la novità sulla scadenza di presentazione della dichiarazione dei redditi è stato il decreto fiscale numero 193 del 2016. La scadenza di presentazione, come accennato, slitterà dal 7 al 23 luglio ma la proroga, è bene farlo presente, è valida soltanto per i contribuenti che si avvalgono del 730 precompilato e presentano la dichiarazione dei redditi in maniera autonoma e telematica.

Il maggior tempo a disposizione, quindi, sarà valido solo per dipendenti e pensionati che non si avvalgono del supporto di professionisti e Caf.

Per tutti quelli, invece, che presenteranno la dichiarazione dei redditi in modalità cartacea o avvalendosi dell’aiuto di Caf o professionisti abilitati, la scadenza per la presentazione resta fissata al 7 luglio mentre Caf e professionisti abilitati  potranno avvalersi della scadenza del 24 luglio anche per i 730 tradizionali solo qualora abbiano già trasmesso l’80% dei modelli entro la scadenza del 7 luglio.

Argomenti: ,