Modello 730 integrativo: guida alle detrazioni da inserire

Come si presenta il modello 730 integrativo e quando è il termine ultimo per la presentazione?

di Patrizia Del Pidio, pubblicato il
Come si presenta il modello 730 integrativo e quando è il termine ultimo per la presentazione?

Per i contribuenti che hanno commesso errori o dimenticanze nella presentazione del 730 precompilato, c’è la possibilità di provvedere inserendo le detrazioni con il 730 Integrativo 2015.   Vediamo quando scade e come va presentato questo modello integrativo.   La scadenza della presentazione è fissata per il 26 ottobre ed è riservata a coloro che hanno diritto ad un maggior credito o un minor debito rispetto al modello presentato a luglio.   Forse anche a causa della dichiarazione precompilata presentata da circa 1,5milioni di contribuenti, in cui erano presenti gli importi relativi ad assicurazioni, mutui e redditi da lavoro o da pensione ma non le spese relative alla sanità, relative al recupero del patrimonio edilizio, alle spese scolastiche e sportive dei figli. Molti contribuenti, quindi, hanno perduto la possibilità di recuperare spese effettuate e sostenute nel corso del 2014.   Si ricorda che presentando la dichiarazione integrativa si perderà il beneficio della protezione dai controlli formali del fisco e che il 730 integrativo va presentato esclusivamente presso i Caf e non attraverso il proprio sostituto d’imposta. Infatti l’unico canale attraverso quale poter integrare il modello 730 è proprio attraverso i Caf.   Se nel modello 730 integrativo vanno presentate ulteriori detrazioni fiscali che comporteranno un maggior credito o minore debito, ai Caf va consegnata tutta la documentazione relativa ai controlli.   Si può presentare il 730 integrativo anche qualora l’errore cui si intende provvedere riguardi il sostituto d’imposta, presentato erroneamente nel modello 730: è il caso di chi ha più sostituti d’imposta o di chi ha cambiato lavoro. In questi casi i dati riguardanti il giusto sostituto d’imposta vanno indicati nel riquadro “dati del sostituto d’imposta che effettuerà il conguaglio”.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Modello 730

I commenti sono chiusi.