Modello 730 e Unico precompilato: tutte le novità alla portata di un click

Modello 730 e Unico precompilato: dal 15 aprile i modelli sono disponibili online, l'operazione interesserà più di 20 milioni di pensionati, lavoratori dipendenti e assimilati, a cui si aggiungono 10 milioni di contribuenti che compilano il modello Unico.

di , pubblicato il
Modello 730 e Unico precompilato: dal 15 aprile i modelli sono disponibili online, l'operazione interesserà più di 20 milioni di pensionati, lavoratori dipendenti e assimilati, a cui si aggiungono 10 milioni di contribuenti che compilano il modello Unico.

Modello 730 e Unico in versione precompilata con molti dati in più presenti rispetto allo scorso anno. L’operazione interesserà più di 20 milioni di pensionati, lavoratori dipendenti e assimilati, cui si aggiungono 10 milioni di contribuenti che compilano il modello Unico.

Modello 730 e Unico precompilato con più dati all’interno

Il Modello 730 e Unico precompilato, hanno all’interno più dati rispetto all’anno scorso, l’Agenzia delle entrate ha già raccolto le informazioni relative a certificazioni uniche, premi assicurativi, interessi passivi sui mutui, contributi previdenziali, spese mediche, rimborsi delle spese sanitarie, previdenza complementare, spese universitarie spese funebri.

Modello 730 e Unico precompilato: ecco i dati complessivi che sono stati introdotti nelle dichiarazioni

Nel modello 730 e Unico precompilato sono stati raccolti i seguenti dati: le spese sanitarie per più 500 milioni di informazioni, di cui 400 milioni sono state recuperate direttamente dal Sistema Sanitario Nazionale, per un valore di 1,5 miliardi di euro, mentre i 120 milioni di documenti rimanenti sono stati attinti dall’Agenzia direttamente dal sistema Tessera Sanitaria. In questo caso il valore delle spese sostenute dai contribuenti è di 13 miliardi di euro. Nel complesso i dati fissano l’istantanea delle spese mediche di 50 milioni di cittadini. Restano escluse le sole spese sanitarie per i farmaci da banco, privi della prescrizione medica. 730 precompilato: guida completa alle novità 2016 Modello Unico Persone Fisiche 2016: tutte le novità [tweet_box design=”box_09″ float=”none”]Modello 730 e Unico precompilato, alla portata di un click[/tweet_box]

Opzione per la scelta dell’Unico precompilato

Quest’anno è possibile scegliere tra 730 precompilato o Unico precompilato, l’Agenzia precisa che un applicativo guiderà il contribuente fin dal primo accesso al sistema orientandolo sul modello che maggiormente risponde al suo profilo. Per far questo, saranno richiesti alcuni quesiti specifici in modo che sia possibile stabilire a quale dichiarazione corrispondono maggiormente le sue caratteristiche di contribuente, e, quindi, qual è il modello più idoneo e vantaggioso. Infatti, con il modello 730, è possibile avere i rimborsi imposta in busta paga fin dal mese di luglio, ma la scadenza della presentazione della dichiarazione è il 7 luglio.

Con il modello Unico si pagano le imposte entro il 16 giugno dell’anno in cui si presenta la dichiarazione, oppure entro i successivi 30 giorni con maggiorazione dello 0,40%. La seconda o unica rata di acconto entro il 30 novembre, ma eventuali rimborsi potranno essere solo richiesti all’Agenzia o utilizzati in compensazione con altri debiti (pagamenti di imposte). La dichiarazione può essere inviata entro il 30 settembre. Unico precompilato: ecco come scaricarlo

Come accedere al modello 730 e Unico precompilato

Per accedere al modello 730 o all’Unico precompilato, si potranno utilizzare le credenziali rilasciate per i servizi telematici dell’Agenzia compreso il codice Pin. Le credenziali possono essere richieste sul sito www.agenziaentrate.gov.it, presso gli uffici territoriali delle Entrate o mediante l’App dell’Agenzia, o accedere con le credenziali Inps. I possessori di Smart Card/Cns potranno registrarsi dopo aver inserito la carta nel lettore e ottenere immediatamente il Pin e la password di accesso a Fisconline. Inoltre è possibile accedere al sito dell’Agenzia delle Entrate con lo SPID, il nuovo Sistema Pubblico di Identità Digitale, che permette ai cittadini di accedere con credenziali uniche a tutti i servizi online delle pubbliche amministrazioni e delle imprese aderenti. Lo Spid si può richiedere agli Identity Provider accreditati presso AgID. I dipendenti delle pubbliche amministrazioni che hanno aderito al sistema NoiPA possono accedere con le credenziali dispositive tramite il portale NoiPA. In alternativa a queste opzioni è comunque sempre possibile delegare il proprio sostituto di imposta disponibile ad effettuare l’assistenza fiscale, un Caf o un professionista abilitato. SPID: identità digitale gratis per due anni

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , , ,