730 PRECOMPILATO

Modello 730 2017: cosa cambia dallo scorso anno?

Ecco tutte le novità del modello 730 2017 la cui bozza è stata messa online dall'Agenzia delle Entrate nei giorni scorsi.

di Patrizia Del Pidio, pubblicato il
Ecco tutte le novità del modello 730 2017 la cui bozza è stata messa online dall'Agenzia delle Entrate nei giorni scorsi.

Dall’inizio di gennaio 2017 è disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate la bozza del 730/2017 con le istruzioni per la compilazione. Molte sono le novità comprese nel modello dichiarativo che andremo ad elencare spiegandole.

Premi risultato: per i lavoratori del settore privato che percepiscono premi  risultato avranno una tassazione agevolata per premi di importo non superiore a 2000 euro o a 2500 euro qualora l’azienda coinvolge i lavoratori nell’organizzazione del lavoro. Se i premi, invece, vengono percepiti come benefit non si applica alcuna tassazione.

Lavoratori rimpatriati: per coloro che sono tornati a lavorare nel nostro Paese è prevista un’agevolazione che permette di far concorrere solo il 70% del reddito  di lavoro dipendente prodotto in Italia.

Dopo di Noi: per le persone con disabilità grave sono previste agevolazioni per le assicurazioni sulla vita destinate a garantire una rendita alla morte dei genitori. Per tali polizze l’importo detraibile sale a 750 euro l’anno.

School Bonus: è previsto il riconoscimento di un credito di imposta pari al 65% per le erogazioni liberali effettuate nel corso del 2016 in favore degli istituti scolastici del sistema di istruzione nazionale. Il credito di imposta sarà ripartita in 3  quote annuali di uguale importo.

Casa in leasing: per chi ha acquistato la prima casa in leasing è prevista la detrazione del 19% dell’importo dei canoni pagati nel corso del 2016

Immobili classe energetica A e B: per chi nel corso del 2016 ha acquistata una casa di classe energetica A o B è riconosciuta un’agevolazione che prevede la detrazione dell’Iva pagata nel 2016 pari al 50%.

Controllo remoto: per chi nel corso del 2016 ha acquistato dispositivi multimediali per il controllo remoto degli impianti di riscaldamento, produzione acqua calda o climatizzazione delle unità abitative è prevista una detrazione del 65% delle spese sostenute.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: 730 precompilato

I commenti sono chiusi.