Mini IMU terreni agricoli, ecco come si calcola

Le risposte al calcolo della mini IMU sui terreni agricoli nelle FAQ pubblicate sul sito del Ministero dell'economia e delle finanze

di , pubblicato il
Le risposte al calcolo della mini IMU sui terreni agricoli nelle FAQ pubblicate sul sito del Ministero dell'economia e delle finanze

In vista della scadenza del 24 gennaio 2014, il Ministero dell’economia e delle finanze guidato da Fabrizio Saccomanni pubblica una guida con le risposte alle domande più frequenti in tema di mini IMU 2014. Tra queste domande troviamo anche quella riguardante il calcolo della mini IMU per i terreni agricoli.

Calcolo mini IMU terreni agricoli

In particolare si chiede come deve essere calcolata la mini  IMU in riferimento ai terreni agricoli non posseduti e condotti da coltivatori diretti e imprenditori agricoli professionali per i quali non è stata versata la prima rata 2013.

Mini IMU terreni agricoli: la risposta del MEF

Il Ministero dell’economia e delle finanze guidato da Saccomanni precisa che per quanto riguarda i terreni agricoli non posseduti e condotti da coltivatori diretti e imprenditori agricoli professionali il relativo versamento non può essere considerato mini IMU, poiché si tratta dell’ordinario versamento concernente la seconda rata e il saldo della prima.

Per questa fattispecie il procedimento di calcolo dell’IMU 2013 è il seguente:

  • prima rata non dovuta, equivalente al 50% dell’importo pagato nel 2012;
  • seconda rata dovuta + saldo sulla prima rata. Tale importo si ottiene calcolando la differenza tra l’imposta annuale 2013 e la prima rata non versata.

Si ricorda che il comma 728 dell’art. 1 della legge di stabilità per l’anno 2014 prevede che, in caso di insufficiente versamento della seconda rata 2013, la differenza può essere versata entro il 16 giugno 2014, senza sanzioni e interessi.

 

Potrebbe interessarti anche:

 

Argomenti: