Milleproroghe 2016 e tributi locali: Equitalia li riscuoterà fino al 30 giugno 2016

Equitalia cesserà veramente di riscuotere i tributi locali entro il 30 giugno 2016? i dubbi sono leciti.

di , pubblicato il
Equitalia cesserà veramente di riscuotere i tributi locali entro il 30 giugno 2016? i dubbi sono leciti.

Equitalia protrà riscuotere i tributi locali fino al 30 giugno 2016, questo è quanto stabilisce il decreto Milleproroghe anchese è l’ennesima proroga da un provvedimento del 2011. Tra una proroga e l’altra il governo, da allora, ha lasciato scadere il termine per il riordino della riscossione dei tributi locali concedendo una nuova propoga, a giugno 2016 appunto, per “favorire il compiuto, ordinato ed efficace riordino della disciplina delle attività di gestione e riscossione delle entrate dei Comuni”.   La storia inizia nel 2011 quando si stabilì che dal 1 gennaio 2012 Equitalia avrebbe cessato di riscuotere i tributi locali, compito che avrebbero esercitato i comuni. A portare a questa decisione diverse motivazioni ma il termine del 1 gennaio 2012 fu prorogato con diversi interventi. Con l’articolo 1, comma 1 della legge 23 dell’11 marzo 2014 prorogava, ancora il mandato per 15 mesi, al cui scadere fu prorogato ancora di 90 giorni e poi ancora di 30.   Ora la proroga arriva con il decreto Milleproroghe che stabilisce ““al fine di favorire il compiuto, ordinato ed efficace riordino della disciplina delle attività di gestione e riscossione delle entrate dei Comuni, anche mediante istituzione di un Consorzio, che si avvale delle società del Gruppo Equitalia per le attività di supporto all’esercizio delle funzioni relative alla riscossione, i termini di cui all’articolo 7, comma 2, lettera gg-ter), del decreto legge 13 maggio 2011, n. 70 […], e all’articolo 3, commi 24, 25 e 25-bis, del decreto legge 30 settembre 2005, n. 203 […], sono stabiliti inderogabilmente al 30 giugno 2016”.

”.     La proroga è stata concessa, ancora, per favorire il riordino ma i dubbi che ciò avvenga entro il 30 giugno 2016 è più che lecito.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , ,