Microcredito, adempimenti e documentazione dal consulente del lavoro

Entro la fine di marzo i consulenti del lavoro sono a disposizione per preparare la documentazione per le domande di accesso al Microcredito. Da aprile il click day

di , pubblicato il
Entro la fine di marzo i consulenti del lavoro sono a disposizione per preparare la documentazione per le domande di accesso al Microcredito. Da aprile il click day

Nell’accesso al fondo del Microcredito per le imprese, un ruolo fondamentale è svolto dai consulenti del lavoro. Dopo l’apertura ufficiale del bando del Mise (decreto 176/2014) i potenziali beneficiari, ovvero coloro che non godono di garanzie reali per ottenere un prestito in banca secondo i canali tradizionali, possono rivolgersi all’apporto professionale dei Consulenti del Lavoro nella gestione di tutti gli adempimenti previsti per fare domanda (vi rientrano persone singole, società di persone, Srl semplificate, associazioni, cooperative). Per approfndimenti sui requisiti clicca qui.

Fondo Microcredito 5 Stelle: il ruolo dei consulenti del lavoro

Come ha confermato Marina Calderone, Presidente del Consiglio Nazionale dei Consulenti del Lavoro, a tutti i professionisti del settore è stata inviata la documentazione necessaria con le istruzioni operative. Luigi Di Maio, Vicepresidente della Camera dei deputati, ha dato merito ai consulenti del lavoro ammettendo “senza di loro avremmo fatto poco”.   Chi è interessato dovrà recarsi in questi giorni presso gli uffici di consulenza per predisporre la documentazione che andrà poi inviata i primi di aprile, a partire dal click day, data (ancora da confermare in calendario) in cui si aprirà il via ufficialmente alle domande (Microcredito: i tempi per i prestiti). Anche dopo aver ottenuto i finanziamenti i soggetti beneficiari del microcredito necessiteranno del sostegno professionale dei Consulenti del Lavoro nella gestione di tutti gli adempimenti successivi. I Consulenti del lavoro hanno avviato una campagna informativa dal titolo “Il Microcredito passa dai Consulenti del lavoro” per invitare i soggetti interessati a prenotare una consulenza per ottenere tutte le specifiche sul bando, le info utili per l’accesso al fondo e soprattutto assistenza per la preparazione della domanda di finanziamento che serve a concretizzare la propria idea imprenditoriale.

Ricordiamo che mediante il fondo Microcredito si possono chiedere prestiti fino ad un massimo di 25 mila euro, estendi

Argomenti: