Mettere da parte anche meno di cento euro al mese può garantire una pensione più alta

Quanto bisogna mettere da parte ogni mese per assicurarsi una pensione più alta?

di , pubblicato il
mettere da parte soldi

Quanto bisognerebbe mettere da parte ogni mese a titolo di pensione integrativa per garantirsi un assegno dignitoso in vecchiaia (o adeguato al proprio tenore di vita)? Le pensioni basse dopo anni di lavoro e sacrifici preoccupano molte persone oggi, sia tra i dipendenti prossimi alla pensione che tra i più giovani. Soprattutto in un periodo di profonde incertezze come quello storico che stiamo attraversando, c’è chi si chiede che cosa sia possibile fare per una maggiore garanzia sulla pensione futura. Certo probabilmente non è il momento per accantonare grosse cifre. La liquidità scarseggia. Tuttavia non è detto necessariamente che occorrano risparmi oltre la propria portata.

Pensione integrativa: quanto e dove versare

Anche meno di cento euro al mese potrebbero essere utili per la pensione complementare se i versamenti avvengono con costanza. Anzi è più utile valutare prima quanto ci si può permettere di accantonare per evitare di fare passi più lunghi della gamba. In realtà sospendere i versamenti mensili non comporta nessuna conseguenza. E’ una possibilità prevista proprio per andare incontro a chi attraversa momenti più difficili o ha spese impreviste o entrate in calo. Quindi se anche firmate un piano di pensione complementare, non è detto che siate obbligati tutti i mesi a corrispondere la cifra. Diverso è il caso della riscossione anticipata. Qui le cose cambiano perché possono essere applicati dei costi che, di fatto, rendono sconveniente il ritiro prima della scadenza. Può essere una scelta obbligata se si presenta un’esigenza che impone di trovare una grossa liquidità. Tuttavia in questo caso il versamento mensile sarà servito come una sorta di salvadanaio ma non avrà prodotto interessi etc.

Anche la scelta del fondo pensione fa la differenza.

I vantaggi fiscali e previdenziali del fondo pensione

A tutti quelli che sono preoccupati del costo del fondo pensione, ricordiamo che i versamenti si possono scaricare dalle tasse (fino ad un massimo di 5.164 euro).

Altro vantaggio dei fondi pensione ai fini previdenziali è la possibilità di usufruire dell’uscita anticipata RITA, poco nota e poco sfruttata rispetto al suo reale potenziale.

Leggi anche:

La pensione integrativa che conviene di più: soluzioni a tasso zero

Pensione integrativa ai tempi del Covid: risparmi e guadagni frenano

 

Argomenti: ,