Meningite e vaccini: il vademecum su come difendersi

Meningiti e vaccini, l’Istituto Superiore di Sanità ha realizzato un vademecum per spiegare a tutti i cittadini quali sono i batteri che possono causare la meningite e come ci si può difendere.  

di , pubblicato il
Meningiti e vaccini, l’Istituto Superiore di Sanità ha realizzato un vademecum per spiegare a tutti i cittadini quali sono i batteri che possono causare la meningite e come ci si può difendere.  

Meningiti e vaccini, l’Istituto Superiore di Sanità (Iss), ha realizzato un vademecum per spiegare quali sono i batteri che possono causare la meningite e come ci si può difendere. Come effettuare le vaccinazione gratuite o obbligatorie in base alle regioni.
Il batterio che causa la meningite si chiama meningococco C ed è il batterio più aggressivo. Poi vi è quello più comune in Italia del gruppo B.

Entrambi i batteri nel 2015 in Italia hanno causato la morte di 200 persone.
La meningite può colpire sia bambini, sia adolescenti, sia adulti. Fa eccezione il batterio di gruppo B che si concetra soprattutto nei bambini più piccoli, al di sotto dell’anno di età.

Meningiti e vaccini a disposizione

Per a Meningite esistono attualmente a disposizione tre tipi di vaccini: il meningococco di sierogruppo C; il tetravalente; il meningococco di tipo B.

Meningite e vaccini: negli adulti non è consigliata

La vaccinazione contro la meningite negli adulti non è consigliata, salvo per chi soffre di particolari patologie. Queste sono delle norme di base, ma chi vuole vaccinarsi lo può sempre fare. Il sistema sanitario italiano per le persone adulte prevede la vaccinazione a pagamento, fatta eccezione della regione Toscana, che ha registrato un’alta percentuale di casi di meningite. Per vaccinarsi è sufficiente rivolgersi alla ASL di competenza o al proprio medico di base che può prescrivere il vaccino.

Ticket sanitari 2017 e nuovi LEA: ecco come cambia la Sanità

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,