Medico di base e certificati sanitari, quelli a pagamento e quelli gratuiti

La maggior parte dei certificati rilasciati dal medico di base sono a pagamento. Ecco l’elenco completo stabilito dalla legge.

di , pubblicato il
La maggior parte dei certificati rilasciati dal medico di base sono a pagamento. Ecco l’elenco completo stabilito dalla legge.

Medico di base e certificati a pagamento. Spesso quando si va dal proprio medico curante capita di dover pagare per il rilascio di alcuni certificati che si ritiene siano dovuti o comunque non soggetti a richiesta di denaro. La sorpresa interessa la maggior parte dei pazienti i quali ritengono che le prestazioni rilasciate dal proprio medico di famiglia siano tutte gratuite in quanto il medico curante è convenzionato con il servizio sanitario nazionale che già paghiamo con le nostre tasse.

Ebbene, non è così. Facciamo un po’ di chiarezza.

Certificati medici a pagamento e gratuiti

La legge stabilisce che molti certificati sanitari rilasciati dal proprio medico curante siano onerosi e cioè a pagamento, con o senza IVA, mentre solo pochi altri vengono rilasciati gratuitamente. Quelli gratuiti sono quelli che interessano il pediatra per il rilascio del certificato all’inserimento all’asilo nido o per l’attività sportiva in ambito scolastico. Gratuito è anche il rilascio del certificato di malattia per giustificare l’assenza al lavoro o di riammissione a scuola. Tutti gli altri sono a pagamento con tariffe che vanno dai 30 agli 80 euro, in base al tipo di certificato. Il tariffario che deve essere consultabile in ambulatorio o il paziente deve sempre essere portato a conoscenza dei costi da parte del medico curante.

I certificati medici a pagamento

  • Certificato per l’ammissione in casa di riposo o simili;
  • Certificato per assicurazioni private
  • Certificato ad uso peritale;
  • Certificato per attività ludico-ginnica;
  • Certificato per l’ammissione alle cure termali;
  • Certificato per malattia rilasciato ai militari di leva (durante il periodo di leva militare;
  • Certificato per l’I.N.A.I.L. in seguito ad infortunio sul lavoro;
  • Certificato anamnestico per il porto d’armi;
  • Certificato per l’I.N.P.S. per le cure termali;
  • Certificato per l’I.N.P.S. per la domanda di invalidità)Certificato per la domanda di invalidità civile;
  • Certificato per la domanda di aggravamento;
  • Certificato per la domanda di accompagnamento;
  • Certificato per la richiesta di esonero dalle lezioni di educazione fisica;
  • Certificato di inabilità temporanea per mancata comparizione disposta all’Autorità giudiziaria;
  • Certificato per uso privato (aspettativa per infermità, ecc.
    );
  • Certificato per l’ammissione alle colonie;
  • Certificato per il ritorno al lavoro dei dipendenti di aziende alimentari;
  • Certificato di invalidità per delega a riscuotere la pensione o analoghi espletamenti;
  • Certificato per dieta personalizzata per la mensa;
Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,

I commenti sono chiusi.