Mediazione obbligatoria illegittima. Cade l’obbligo di informativa

Con la sentenza della Consulta è dichiarato illegittimo, oltre all'istituto della mediazione obbligatoria, anche l'obbligo di informativa a carico degli avvocati. Attesa la pubblicazione in GU, serie speciale Corte Costituzionale

di Redazione InvestireOggi, pubblicato il
Con la sentenza della Consulta è dichiarato illegittimo, oltre all'istituto della mediazione obbligatoria, anche l'obbligo di informativa a carico degli avvocati. Attesa la pubblicazione in GU, serie speciale Corte Costituzionale

Mediazione obbligatoria illegittima secondo una recente e importante sentenza della Corte Costituzionale e le motivazioni di tale sentenza sono state depositate.

Mediazione obbligatoria: la bocciatura della Consulta

All’inizio era stato un breve comunicato stampa della Consulta che aveva  reso noto la bocciatura per eccesso di delega legislativa dell’obbligatorietà della mediazione civile e commerciale ( si veda nostro articolo Mediazione obbligatoria bocciata dalla Corte Costituzionale) e ora la sentenza, la n. 272 del 6 dicembre 2012 è stata depositata con le relative motivazioni.

Cade l’obbligo di informativa per gli avvocati

Le conseguenze di tale decisione della Consulta riguardano in primis gli avvocati che non hanno più l’obbligo di informare i propri clienti della possibilità di risolvere le controversie mediante lo strumento della mediazione finalizzata alla conciliazione e la comminatoria di sanzioni per la parte che non partecipava al procedimento. Quindi è colpito da illegittimità costituzionale anche l’obbligo di informativa sulla mediazione obbligatoria che gli avvocati devono far firmare ai clienti e le sanzioni per la mancata partecipazione.

Illegittimità mediazione: attesa pubblicazione in GU

Tuttavia è bene ricordare che la sentenza, la n. 272 del 6.12.2012, per spiegare i suoi effetti dovrà essere pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale, serie speciale Corte Costituzionale. Solo da quel momento, infatti, potrà dirsi abrogata dal nostro ordinamento la mediazione obbligatoria nella materia civile e commerciale di cui all’art. 5 c. 1 del D.Lgs. 4 marzo 2010 n. 28, nonché di tutte le altre disposizioni dichiarate incostituzionali in via consequenziale.

 

Sullo stesso argomento potrebbe interessarti anche:

Mediazione obbligatoria illegittima.I primi chiarimenti dal Ministero

Mediazione obbligatoria illegittima.Gli effetti di una sonora bocciatura

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Ricorsi e Contenziosi