Maxiammortamento, forfettario e patent box: tutte le novità fiscali del 2016

Maxiammortamento, forfettario al 15% e patent box: tutte le novità fiscali del 2016 spiegate dall’Agenzia delle Entrate

di , pubblicato il
Maxiammortamento, forfettario al 15% e patent box: tutte le novità fiscali del 2016 spiegate dall’Agenzia delle Entrate

Con circolare 12/E 2016 l’Agenzia delle Entrate ha spiegato tutte le principali novità fiscali del 2016 in un unico documento: maxiammortamento, regime forfettario al 15%, patent box, cedolare secca e agevolazioni prima casa. La circolare presenta una serie di FAQ con le risposte ai quesiti più ricorrenti dei contribuenti.

Maxiammortamento 2016: tutte le precisazioni utili

L’agevolazione per le imprese prevista dal comma 91 della Legge di Stabilità 2016, ha previsto una maggiorazione del 40% sull’ammortamento dei beni acquistati dal 15 ottobre 2015 e fino al 31 dicembre 2016 (anche se il bene entra poi effettivamente in funzione nel 2017).

Nella circolare si sottolinea chiaramente che si tratta di IRPEF: il maxiammortamento 2016 quindi non produce alcun effetto ai fini IRAP.

Inoltre viene precisato che la maggiorazione non rileva ai fini del test di operatività in quanto trova applicazione solamente in relazione alla determinazione delle quote di ammortamento e canoni di locazione finanziaria. Sono esclusi dal maxi ammortamento i contribuenti che applicano il regime forfettario al 15% (mentre vi rientrano i vecchi minimi). Infine l’Agenzia delle Entrate chiarisce che il maxiammortamento si applica sempre sul coefficiente di ammortamento fissato per legge, a prescindere dalle valutazioni di bilancio.

Tutto quello che c’è da sapere sul maxiammortamento al 140%

Forfettario 2016 e passaggio dai vecchi minimi

Chiarimenti importanti anche per quanto riguarda le novità sulla partita IVA agevolata. Dal 2016 infatti non è più possibile aprire una partita IVA con regime dei minimi. Tuttavia, chi già rientrava in questo regime al 5%, può mantenerlo.

Forfettario 2016: i chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate

Patent box: i beni immateriali che godono di tassazione agevolata

L’ultimo capitolo della circolare in analisi riguarda le novità fiscali in tema di patent box: la tassazione agevolata dei beni immateriali (brevetti, marchi etc) prevede che diversi beni legati da vincolo di complementarietà, anche se di tipologia differente, possono costituire un solo bene immateriale ai fini dell’agevolazione.

Patent box 2016: i chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , , , , , ,