Matrimonio o divorzio dopo la domanda: si perde il diritto al reddito di cittadinanza?

Reddito di Cittadinanza e nucleo familiare: che cosa accade se dopo la presentazione della domanda viene contratto matrimonio o le coppie divorziano.

di , pubblicato il
Reddito di Cittadinanza e nucleo familiare: che cosa accade se dopo la presentazione della domanda viene contratto matrimonio o le coppie divorziano.
Matrimonio e divorzio incidono sul diritto al reddito di cittadinanza? Abbiamo visto più volte che l’accettazione della domanda per il reddito di cittadinanza presuppone la valutazione di requisiti familiari e di reddito. Se questi cambiano dopo la domanda si perde il diritto al reddito di cittadinanza?

Chi si sposa perde il diritto al reddito di cittadinanza se lo sta percependo?

Buongiorno le pongo un mio problema: sono percettore di rdc da tre mensilità nel mese di agosto mi sono sposato e quindi e variato il mio nucleo familiare quindi mi rivolgo al caf per una nuova dsu conseguentemente mi faccio inviare nuova domanda ma questa mi viene respinta con la motivazione soggetto presente in altra domanda in fase di elaborazione o di pagamento a questo punto mi chiedo il da farsi prenderanno forse in considerazione la vecchia domanda già accolta e lavoreranno la nuova dsu io ho fatto il tutto come da regolamento. GRAZIE.

Dopo la domanda del reddito di cittadinanza potrebbe accadere che si verifichino eventi che vadano a modificare il nucleo familiare o il reddito. Come comportarsi? Ci siamo occupati di questo scenario nel caso di decesso di un componente del familiare. La procedura per la DSU non è molto dissimile: cambia però che, salvo le eccezioni di decesso e nascita espressamente previste appunto, bisogna fare nuova domanda. La Dichiarazione Sostitutiva Unica va inviata entro due mesi dall’evento.

Chi si separa ha automaticamente diritto al Reddito di Cittadinanza?

Stando alle ultime disposizioni, ai fini del reddito di cittadinanza, i coniugi si intendono facenti parte dello stesso nucleo familiare anche se hanno residenze diverse o sono separati solamente di fatto.

Possono formare due nuclei familiari separati solamente due coniugi che:
  • hanno avviato la separazione legale;
  • hanno presentato domanda di annullamento di matrimonio;
  • divorziano;
  • sono decaduti dalla potestà genitoriale;
  • hanno presentato provvedimento di allontanamento dalla residenza familiare;
  • si sono visti riconoscere la diversa residenza in base a provvedimenti temporanei ed urgenti del giudice.
Argomenti: ,