Malattia all’estero: regole su reperibilità e visita fiscale

Malattia all'estero: quali regole valgono? Cosa fare per ottenere l'indennità di malattia e come essere reperibile alla visita fiscale fuori Italia?

di , pubblicato il
malattia

Cosa deve fare il lavoratore in ferie natalizie che si ammala? Quali regole si applicano alla malattia all’estero? E come funzionano le fasce di reperibilità per visita fiscale all’estero? Il medico Inps è autorizzato a controllare anche fuori dall’Italia o in questo caso il lavoratore in malattia è esente da visita fiscale?
Abbiamo ipotizzato il caso di lavoratore in ferie perché, a ridosso delle feste natalizie, questo potrebbe essere uno scenario che interessa diverse persone. Immaginiamo che abbiate già prenotate le vacanze e siate pronti a partire ma non vi sentiate benissimo: cosa fare se una volta partiti si scopre di avere l’influenza? La malattia interrompe il decorso delle ferie: questo è un principio generale che vale anche per chi si trova all’estero.

Tuttavia lo stesso dubbio potrebbe sorgere per il lavoratore in trasferta di lavoro all’estero che si ammala.

Visita fiscale malattia all’estero: come funziona

Nella guida informativa dedicata proprio a queste ipotesi, l’Inps ha confermato che il lavoratore in malattia mantiene il diritto all’indennità anche se l’evento avviene all’estero.

E’ onere del lavoratore in malattia all’estero però, predisporre tutta la documentazione necessaria. Bisognerà quindi richiedere certificato medico che attesti:
• dati anagrafici del lavoratore;
• prognosi e giorni di malattia riconosciuti;
• diagnosi di incapacità al lavoro conseguente allo stato di malattia oggetto della diagnosi;
• indirizzo di reperibilità;
• data;
• timbro e firma del medico.
Da questo chiarimento emerge già un aspetto importante: anche i lavoratori in malattia all’estero sono tenuti ad essere reperibili.

Il riconoscimento dell’indennità è più facile se ci si trova in un Paese dell’Unione Europea o Extra EU ma con cui l’Italia ha siglato convenzioni.

In caso contrario occorrerà presentare all’Inps il certificato originale attestante l’incapacità lavorativa.

Leggi anche:

Malattia all’estero, impossibilità a tornare a lavoro: che fare?

Reperibilità visita fiscale: è possibile indicare un indirizzo all’estero?

Argomenti: ,