Maggiorazione contributiva invalidi: chi la rilascia e come si richiede?

Per il riconoscimento della maggiorazione contributiva per gli invalidi come si presenta domanda e che documenti occorrono?

di , pubblicato il
invalidità Inail

Buongiorno, cortesemente vorrei alcune delucidazioni, poiché  dal mese di agosto 2016 maturo 2 mesi di contributi figurativi a causa di un’ invalidita’ del 100% e prossimamente dovrò andare in pensione con quota 42, chi rilascia il certificato da allegare alla domanda di pensione? Come si chiama? Puo’ rilasciarlo il mio medico curante?

Maggiorazione contributiva invalidi

A decorrere dall’ 1.1.2002 ai lavoratori sordi e invalidi (per qualsiasi causa) ai quali è stata riconosciuta una invalidità superiore al 74% o rientrante nelle prime quattro categorie delle pensioni di guerra, è riconosciuto per ogni anno di servizio effettivamente svolto presso pubbliche amministrazioni o aziende private o cooperative, il beneficio della maggiorazione di 2 mesi di contribuzione figurativa utile solo per il diritto alla pensione e per l’anzianità contributiva, fino a un massimo di 5 anni di contribuzione.

Se è invalido al 100% dal mese di agosto 2016 a febbraio 2019 ha maturato 34 mesi di contribuzione figurativa valida ai fini del diritto alla pensione ma non alla sua misura. Questo significa che questi mesi di contribuzione possono essere utili per raggiungere il requisito dei 42 anni e 10 mesi di contributi per accedere alla pensione anticipata, ma non saranno utilizzati nel calcolo dell’assegno pensionistico.

Maggiorazione contributiva: chi la rilascia?

La maggiorazione contributiva di 2 mesi di contribuzione figurativa viene riconosciuta solo dietro domanda dell’interessato all’INPS.

Le domande di maggiorazione contributiva possono essere inviate dagli interessati o dei loro superstiti esclusivamente attraverso i seguenti canali:
  • Web – avvalendosi dei servizi telematici accessibili direttamente dal cittadino tramite PIN attraverso il portale dell’Istituto;
  • telefono – contattando il contact center integrato, al numero 803164 gratuito da rete fissa o al numero 06164164 da rete mobile a pagamento secondo la tariffa del proprio gestore telefonico;
  • patronati e tutti gli intermediari dell’Istituto – usufruendo dei servizi telematici offerti dagli stessi.

Per la presentazione della domanda devono essere allegati i seguenti documenti:

  • per i sordi ed invalidi civili – il verbale di accertamento sanitario rilasciato dalle competenti Commissioni mediche Asl per l’ accertamento dell’invalidità civile, con l’ acquisizione di eventuali revisioni sanitarie, avvenute o predisposte entro il quinquennio di riferimento per il godimento del beneficio;
  • per gli invalidi di guerra, civili di guerra e per causa di servizio nel rapporto di pubblico impiego con le Amministrazioni statali o gli Enti locali – copia del provvedimento amministrativo di concessione dal quale risulti che le lesioni ed infermità riscontrate rientrino nelle prime quattro categorie di cui al DPR 834 del 1981;
  • per gli invalidi del lavoro – i documenti rilasciati dall’Inail.

In conclusione

Per avere la maggiorazione contributiva deve presentare domanda all’Inps attraverso uno dei canali che le ho elencato sopra (può farsi assistere da un CAF o un patronato) presentando i documenti relativi alla causa della sua invalidità.

Se hai domande o dubbi, contattami: [email protected]
“Visto il sempre crescente numero di persone che ci scrivono vi chiediamo di avere pazienza per la risposta, risponderemo a tutti.
Non si forniscono risposte in privato.”

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , , ,