Lotteria scontrini: i premi sono tassati?

Se sarai tra i vincitori delle estrazioni legate alla lotteria scontrini, per la riscossione dovrai seguire apposite indicazioni

di , pubblicato il
Se sarai tra i vincitori delle estrazioni legate alla lotteria scontrini, per la riscossione dovrai seguire apposite indicazioni

Il 1° gennaio 2021, salvo proroghe, dovrebbe prendere il via la lotteria scontrini, ossia la nuova estrazione a premi legata ai tuoi acquisti.

I premi (ci saranno estrazioni settimanale, mensili e annuali) si sostanziano in somma di denaro che potrai riscuotere laddove tu dovessi risultare tra i vincitori.

Ti ricordiamo che se sarai tra i vincitori dell’estrazione, non devi fare nulla, poiché ciò ti sarà comunicato tramite raccomandata A/R o tramite PEC direttamente dall’Agenzia delle dogane (vedi anche Lotteria scontrini: come farò a sapere se ho vinto?)

La rilevanza fiscale dei premi della lotteria scontrini

Per riscuotere il premio occorre seguire le istruzioni che ti vengono indicate nell’avviso di vincita che riceverai (non è necessario esibire lo scontrino che ti ha permesso di vincere).

Attento, però!

Il premio devi reclamarlo, a pena di decadenza, entro 90 giorni dalla ricezione della comunicazione stessa. L’Agenzia delle dogane e dei monopoli potrà effettuare il pagamento esclusivamente mediante bonifico bancario o, se non hai un conto bancario, con assegno circolare non trasferibile.

Altra precisazione fondamentale è che il premio è esente da imposte. Ciò per espressa previsione di legge. Infatti, come si stabilisce al comma 540 della Legge n. 232 del 2016

“I premi attribuiti non concorrono a formare il reddito del percipiente per l’intero ammontare corrisposto nel periodo d’imposta e non sono assoggettati ad alcun prelievo erariale”.

Tieni, infine, presente che se non reclami il premio entro il suddetto termine, lo perderai ed esso non concorrerà a formare ulteriori premi.

Potrebbero anche interessarti:

Argomenti: ,