L’Istituto Nazionale Tributaristi chiede la proroga degli adempimenti fiscali e contributivi di prossima scadenza

Prorogare gli adempimenti fiscali e contributivi, e permettere la rateizzazione dei versamenti in scadenza.

di , pubblicato il
Prorogare gli adempimenti fiscali e contributivi, e permettere la rateizzazione dei versamenti in scadenza.

L’Istituto nazionale tributaristi (Int), con una lettera al ministro dell’Economia e delle Finanze, Daniele Franco, e al direttore dell’Agenzia delle Entrate, Ernesto Maria Ruffini, ha chiesto la proroga dei versamenti e degli adempimenti fiscali e contributivi di prossima scadenza.

“Dato il perdurare dell’emergenza sanitaria ed economica e della conseguente carenza di liquidità delle attività produttive, piega l’INT, si ritiene inevitabile il rinvio dei pagamenti delle prossime scadenze erariali e contributive, sia quelli già sospesi precedentemente, sia quelli con scadenza ordinaria”. Ma non è tutto.

Un eventuale proroga sarebbe comunque insufficiente

La proroga da sola non sarebbe nemmeno sufficiente. I tributaristi chiedono anche una rateizzazione ultra annuale dei versamenti in scadenza, in modo da permettere alle imprese di pianificare i pagamenti.

I tributaristi evidenziano che con la rottamazione delle cartelle esattoriali si è provveduto ad aiutare i contribuenti, permettendo loro di pagare quanto dovuto prima dell’emergenza sanitaria, come anche dovrebbe accadere in un periodo, come quello che stiamo vivendo in questi ultimi mesi.

Per quanto riguarda il rinvio delle scadenze di adempimenti, Alemanno, il presidente dello stesso Istituto, intende riferissi in particolare alla scadenza della certificazione unica e della conservazione presso l’Agenzia delle fatture elettroniche. Adempimenti, quest’ultimi, non connessi a versamenti di imposta.

Articoli correlati

Argomenti: ,