Liquidazione TFR: è tassato alla fonte o arriva altro da pagare?

La tassazione del TFR non prevede solo la tassazione alla fonte effettuata dal datore di lavoro ma anche un secondo calcolo effettuato dall'Agenzia delle Entrate.

di Patrizia Del Pidio, pubblicato il
Tassazione TFR e clausola di salvaguardia

Buon giorno ho ricevuto dall’ufficio delle entrate la richiesta di un pagamento di euro 1160 ,relativa al tfr da me percepito nel 2014, nel 2015 ho presentato regolare mod.730 tramite caf .Ora mi chiedo ma il tfr non dovrebbe essere gia ‘ tassato alla fonte dall’azienda, oppure puo’ trattarsi di un errore del caf? grato di un vostro chiarimento porgo cordiali saluti

 

Il TFR viene tassato alla fonte dal datore di lavoro alla sua liquidazione che applica una tassazione separata così come prevede il TUIR e il Codice Civile. Al trattamento di fine rapporto, quindi, non si applica la tassazione ordinaria Irpef riferita all’anno in cui il TFR è stato liquidato ma, bensì, una aliquota media che si ottiene calcolando le aliquote Irpef riferite agli anni in cui il TFR è stato accantonato.

TFR tassazione alla fonte e non solo

Questa tassazione, come lei fa presenta, è stata applicata dal datore di lavoro al momento della liquidazione del TFR che lei, quindi, da lordo che era ha percepito al netto della tassazione.

Ma non c’è stato alcun errore da parte dei CAF e dell’Agenzia delle Entrate.

Entro 5 anni dalla liquidazione del TFR, infatti, l’Agenzia delle Entrate provvede ad effettuare un nuovo calcolo sulla tassazione del TFR prendendo, questa volta a riferimento l’aliquota Irpef media degli ultimi 5 anni in cui si è prestata attività lavorativa. Nella maggior parte dei casi l’imposta dovuta è maggiore rispetto a quella versata in precedenza dal datore di lavoro, e proprio per questo motivo viene chiesto di versare la differenza che nel suo caso ammonta a 1160 euro.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Lettere, Quesiti TFR, News lavoro, Trattamento di fine rapporto - TFR