Impatto negativo del Covid-19 sulle entrate tributarie: ecco i dati ufficiali

Meno entrate tributarie per lo Stato nei primi 8 mesi dell’anno a causa dell’emergenza sanitaria ed economica provocata dal Covid-19

di , pubblicato il
Meno entrate tributarie per lo Stato nei primi 8 mesi dell’anno a causa dell’emergenza sanitaria ed economica provocata dal Covid-19

Entrate tributarie in calo nel periodo Gennaio 2020 – Agosto 2020, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. La variazione negativa

“è conseguenza sia del peggioramento congiunturale sia dell’impatto delle misure adottate per fronteggiare l’emergenza sanitaria da Covid-19”.

Il dato emerge dal rapporto sulle entrate tributarie e contributive riferite al suddetto periodo e pubblicato dal MEF (Ministero dell’Economia e Finanze) sul proprio sito istituzionale.

I dati dell’impatto Covid-19 sulle entrate tributarie per lo Stato

In dettaglio, dal rapporto, redatto congiuntamente dal Dipartimento delle Finanze e dal Dipartimento della Ragioneria generale dello Stato, risulta che

“le entrate tributarie e contributive nei primi otto mesi del 2020 evidenziano nel complesso una diminuzione del 7,1% (-32.205 milioni di euro) rispetto all’analogo periodo dell’anno 2019. Il dato tiene conto della variazione negativa del 6,3% (-18.832 milioni di euro) delle entrate tributarie e della diminuzione delle entrate contributive dell’8,5% (-13.373 milioni di euro)”.

Disponibile anche il report delle entrate tributarie internazionali del mese di agosto 2020, riferito ai principali Paesi europei, sulla base delle informazioni diffuse con i “bollettini mensili”. SI tratta anch’essi di Paesi fortemente colpiti dall’epidemia ed in particolare di Francia, Germania, Irlanda, Portogallo, Regno Unito e Spagna.

Argomenti: ,