Licenziamento per motivi economici: spetta la Naspi e come?

Quali benefici per il lavoratore che viene licenziato per motivi economici dall'azienda?

di , pubblicato il
Quali benefici per il lavoratore che viene licenziato per motivi economici dall'azienda?

Salve, l’azienda per la quale lavoro possiede 11 negozi e per motivi economici ha deciso si chiudere 1 di questi con cessazione attività il 15 settembre 2019, oltre Tfr, ferie e permessi non goduti, ratei tredicesima e quattordicesima, Naspi spetta o si può accedere a qualche altro aiuto per il lavoratore? Grazie.

Ovviamente Tfr, ferie e permessi non goduti, così come tredicesima e quattordicesima spettante verranno liquidati in sede di ultima busta paga in caso di licenziamento per cessata attività.

Naspi: quale importo viene corrisposto?

Per il lavoratore che perde involontariamente il posto di lavoro a seguito di licenziamento, invece, è prevista soltanto l’indennità di disoccupazione con la Naspi che viene corrisposta per un periodo pari alla metà dei contributi versati nei 4 anni precedenti. Se, quindi, nei 4 anni precedenti ha sempre lavorato le spettano 24 mesi di indennità di disoccupazione.

L’indennità di disoccupazione, però, non spetta con lo stesso importo per tutti e 24 i mesi ma è così differenziata:

  • Per i primi 3 mesi viene corrisposto il 75% della retribuzione media percepita negli ultimi 4 anni per la parte che non eccede i 1221,44 euro, per la parte eccedente tale cifra viene corrisposto il 25% ma l’importo erogato, in ogni caso non deve superare i 1328,76 euro mensili
  • Dal 4 mese, poi, la Naspi viene ridotta del 4% per ogni mese di fruizione

 

Se hai domande o dubbi, contattami: [email protected]
“Visto il sempre crescente numero di persone che ci scrivono vi chiediamo di avere pazienza per la risposta, risponderemo a tutti.
Non si forniscono risposte in privato.”

Argomenti: , , ,