Licenziamento immediato al momento della sentenza

Non si deve attendere il deposito delle motivazioni, ma basta la lettura in Aula della sentenza per far scattare il licenziamento. Lo chiarisce la Cassazione

di Redazione InvestireOggi, pubblicato il
Non si deve attendere il deposito delle motivazioni, ma basta la lettura in Aula della sentenza per far scattare il licenziamento. Lo chiarisce la Cassazione

Licenziamento immediato alla lettura della sentenza in tribunale da parte del giudice, senza dover attendere il deposito delle motivazioni.

La sentenza n. 167/2012

Il principio in oggetto è stato espresso dalla Corte di Cassazione, con la sentenza n. 167 del 7 gennaio 2012, con cui è stato respinto il ricorso di un lavoratore contro la decisione dell’azienda di far scattare il licenziamento al momento della lettura in aula del dispositivo della pronuncia.

Licenziamento immediato

Il riferimento normativo degli Ermellini è dato dall’articolo 336 del codice di procedura civile, in base al quale non si deve più attendere il passaggio in giudicato della sentenza perché questa possa dispiegare i suoi effetti. Già la lettura del dispositivo “racchiude gli elementi del comando giudiziale” – si legge nella pronuncia della Cassazione – “ che non possono essere mutati in sede di redazione della motivazione”.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Licenziamento