Lettere redditometro anche a minorenni? Befera smentisce

Con un comunicato stampa pubblicato sul sito delle Entrate, Befera smentisce la notizia apparsa sulla stampa sull'invio di lettere dal Fisco anche per minorenni

di Redazione InvestireOggi, pubblicato il
Con un comunicato stampa pubblicato sul sito delle Entrate, Befera smentisce la notizia apparsa sulla stampa sull'invio di lettere dal Fisco anche per minorenni

Lettere  dal redditometro anche a minorenni? L’Agenzia delle entrate smentisce con una nota pubblicata on line sul sito istituzionale.

 Lettere redditometro: allarme per i giovani

 L’Agenzia guidata da Befera  rende noto che la notizia data dalla stampa sulle lettere del Fisco recapitate anche a minorenni, per il solo fatto di non essere  proprietari di una abitazione né di avere un contratto di locazione, in quanto il “ fitto medio” non viene mai attribuito automaticamente ad alcun contribuente, è falsa. In sostanza il redditometro qualifica un canone di locazione  standard pari a 700 euro per chiunque non sia proprietario di casa o non sia titolare di un contratto di affitto, facendo rientrare nei non congrui quei giovani che non dichiarerebbero il reddito necessario a pagare l’affitto.

 Lettere redditometro: il comunicato stampa delle Entrate

 Befera rassicura affermando che le lettere che stanno arrivando a 35mila contribuenti inseriti in liste selettive perché sottoposti a redditometro da cui è risultato uno scostamento del 20% tra quanto dichiarato e quanto speso, saranno recapitate solo a quei contribuenti il cui reddito risulta fortemente incoerente rispetto alle spese certe individuate, come si legge nella nota delle Entrate. Nel suo comunicato stampa, l’Agenzia delle entrate rassicura anche sul rilevantissimo scostamento, sempre riportato dalla stampa nei giorni scorsi, tra le famiglie fiscali che sono più del doppio di quelle anagrafiche (circa 25 milioni). Questa nota discrasia, si legge nel comunicato, è riconducibile esclusivamente al fatto che più contribuenti con un’autonoma posizione fiscale (famiglia fiscale) spesso coabitano, ovvero formano un’unica famiglia anagrafica. Questa circostanza non incide sull’attività di accertamento che tiene conto della situazione effettiva del nucleo familiare tramite la preventiva richiesta ai comuni di dati e elementi utili a tal fine.

[fumettoforumright]

Redditometro vs privacy: la storia si ripete

 Continui i chiarimenti sul redditometro che non smette mai di far discutere, anche sotto il profilo riguardante la possibile lesione della privacy. In merito si attende ancora la decisione del Garante della privacy 8 si rinvia al nostro articolo

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Redditometro

I commenti sono chiusi.