Legittima difesa: “SI” alla licenza di sparare di notte

Il "SI" della Camera alla normativa sulla legittima difesa: ecco le novità del testo approvato.

di , pubblicato il
Il

Legittima difesa arriva l’OK della Camera con 225 “SI” e 166 “NO” e 11 astenuti.
Dopo due anni, approvato il testo che adesso passa al Senato, tra le polemiche della lega e il no del centrodestra. Il testo prevede l’ampliamento della legittima difesa per le aggressioni di notte in casa, prevede l’esclusione della colpa per chi reagisce a situazioni di pericolo che ledono la propria vita.

Licenza di sparare a chi entra in casa di notte

Il nuovo testo del codice penale art. 52, prevede che sarà legittimo difendersi ad un’aggressione commessa di notte in casa. Nello specifico il ddl prevede l’ampliamento della della legittima difesa alle aggressioni notturne, in analogia con l’ordinamento penale francese. Saranno esclusioni dalla colpa chi reagisce “in situazioni comportanti un pericolo per la vita, per l’integrità fisica, per la libertà’ personale o sessuale”.

Nel ddl previste spese legali a carico dello Stato

In caso che venga dichiarata la punibilità per chi reagisce ad un’aggressione per legittima difesa, le spese legali e processuali saranno a carico dello Stato.

Argomenti: ,