Legge di Stabilità 2016: riforma pensioni e abolizione Tasi, tutte le novità

Cosa cambierà nelle pensioni e nelle tasse con la Legge di Stabilità 2016? Vediamo quali potrebbero essere le novità.

di Patrizia Del Pidio, pubblicato il
Cosa cambierà nelle pensioni e nelle tasse con la Legge di Stabilità 2016? Vediamo quali potrebbero essere le novità.

La Legge Di Stabilità 2016 arriverà tra meno di 2 mesi e porterà con se importanti novità legate al taglio delle tasse, alla riforma delle pensioni e alla proroga di alcune estensioni fiscali. Vediamo nel dettaglio quali dovrebbero essere le novità introdotte dalla Legge di Stabilità 2016 per capire chi interesseranno.  

Abolizione Imu e Local Tax

L’abolizione dell’Imu e della Tasi sulla prima abitazione sono strettamente legate alla Local Tax anche se per capire effettivamente cosa cambierà nelle tasse locali bisognerà comunque attendere una attenta analisi delle risorse a disposizione dello Stato. L’ipotesi più accreditata al momento sembra essere quella che prevede l’abolizione della Tasi sulla prima casa e questo provvedimento dovrebbe riguardare tutti. Inoltre è prevista anche l’abolizione dell’IMU su terreni agricoli e macchinari imbullonati per il 2016. Il Mef, però, sostiene che il costo di una abolizione totale della Tasi non è sostenibile, i dovrà, quindi, mantenerla per gli immobili con un valore maggiore risparmiando 1,2 miliardi di euro. La Local Tax è ancora in fase di studio anche se le ipotesi più accreditate sembrerebbero essere quelle che vogliono la local tax come una tassa che accorpi IMU e Tasi mentre la Tari rimarrà una tassa a se stante prevedendo dei parametri differenti per il calcolo. Il gettito derivante dall’IMU sui capannoni industriali sarebbe interamente attribuito ai comuni, mentre quello derivante dalle seconde abitazioni rimarrebbe diviso anche se ai comuni dovrebbe essere attribuita una quota maggiore rispetto all’attuale 50%.  

Riforma pensioni

Nella Legge di Stabilità 2016 è previsto l’inserimento della riforma delle pensioni che dovrà prevedere una revisione della Legge Fornero oltre alla flessibilità in uscita. Con la Legge di Stabilità di ottobre dovrebbe arrivare anche l’assegno universale di sostegno al reddito di over 55 rimasti senza lavoro che non hanno ancora accesso alla pensione. Una delle novità previste potrebbe essere il calcolo con il sistema contributivo per tutti i lavoratori che decideranno di optare per un pensionamento anticipato che porterebbe ad un taglio dell’assegno previdenziale di circa il 20-30%.  

Taglio tasse

Non tutti sono, però, favorevoli al taglio delle tasse poiché molti si preoccupano di un eventuale effetto boomerang. La CGIA di Mestre ha proposto, prima di pensare ad un taglio di IMU e Tasi, la sterilizzazione delle clausole di salvaguardia che porterebbero inevitabilmente ad un aumento di Iva e accise. Le risorse per tale sterilizzazione vanno trovate dal governo entro il 31 dicembre 2015.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: News Fisco, Tasse e Tributi, Riforma pensioni