Legge di stabilità 2013: dall’aumento Iva alle detrazioni figli a carico.

Legge di stabilità 2013 in discussione all'Aula. Cosa cambierà per i contribuenti italiani, secondo le ultime modifiche presentate in Commissione bilancio

di Redazione InvestireOggi, pubblicato il
Legge di stabilità 2013 in discussione all'Aula. Cosa cambierà per  i contribuenti italiani, secondo le ultime modifiche presentate in Commissione bilancio

Legge di stabilità 2013: aumento Iva, riduzione Irpef, Iva prestazioni sanitarie, cuneo fiscale, detrazioni fiscali, detrazioni figli a carico, esodati, falsi invalidi, produttività e Tfr. Sono questi alcuni dei capitoli più importanti che tratta la legge di stabilità che ieri è stata discussa in Aula con le ultime modifiche apportate dai due relatori Pier Paolo Baretta (Pd) e Renato Brunetta (Pdl).

L’iter ora è il seguente: il Governo chiederà tre fiducie, martedì prossimo, che saranno votate il giorno successivo alla presenza dello stesso ministro dell’Economia, Vittorio Grilli. Via libero al disegno di legge atteso per martedì. Nel frattempo pare opportuno ricapitolare tutte le ultime modifiche onde evitare di creare confusione.

Riduzione Irpef legge stabilità

Si parte della riduzione Irpef di un punto percentuale per redditi compresi tra 15mila e 28mila euro che viene completamente cancellata ( si veda il nostro articolo Riduzione Irpef annullata nella legge di stabilità 2013).

Aumento Iva legge stabilità

Nella legge di stabilità 2013 viene anche cancellato anche l’aumento Iva dal 10 all’11 per cento, mentre si conferma quello dal 21 al 22 per cento che entrerà ufficialmente in vigore dal 1 luglio 2013 ( si veda il nostro articolo Aumento Iva al 22% dal 2013.Non si tocca l’aliquota al 10). Slitta di un anno invece, l’aumento Iva prestazione sanitarie che passerà dal 4 al 10% dal 2014 ( si veda il nostro articolo Iva prestazioni sanitarie.Rinviato al 2014 l’aumento al 10%).

Detrazioni fiscali legge stabilità

Scompare la stretta su deduzioni e detrazioni fiscali con l’introduzione di una franchigia da 250 euro e un tetto alle spese detraibili.

Detrazione figli a carico

Introdotte novità nella legge di stabilità 2013  per quanto riguarda le detrazioni figli a carico che vedono un aumento da 800 a 950 quelli con più di tre anni e da 900 a 1.220 per i minori di 3 anni. Passano invece da 220 a 400 le detrazioni figli a carico portatori di handicap ( si veda il nostro articolo Detrazione figli a carico in aumento per minori e disabili).

Pensione di guerra e Tfr

Confermata l’esenzione Irpef per le pensioni di guerra per i soggetti che dichiarano un reddito fino a 15mila euro. Clausola di salvaguardia per la tassazione più favorevole sul Tfr.

Esodati legge stabilità

Risolta, si spera definitivamente, la questione esodati, ampliando la tutela per altre 10.130mila persone, stanziando altri fondi e se non dovessero bastare, il blocco alla rivalutazione delle pensioni più elevate ( si veda il nostro articolo Esodati: questione chiusa?).

 Deduzione Irap legge stabilità

Capitolo importante è anche quello riguardante la riduzione del cuneo fiscale, ossia il taglio della componente del costo del lavoro, aumentando la deduzione Irap per le nuove assunzioni di giovani under 35 e lavoratici, con misure più alte se le nuove assunzioni avvengono al Sud ( si veda Deduzione Irap in aumento con la legge di stabilità 2013).

Detassazione produttività

Altra misura importante presa in considerazione riguarda la detassazione produttività, per cui sono stati stanziati inizialmente 800 milioni per poi arrivare nottetempo a 1,2 miliardi di euro nel 2013. Uno sfoltimento dovuto principalmente per assicurare interventi di sostegno alle popolazioni colpite dalle calamità alluvionali di queste ultimi giorni.

Falsi invalidi

Per il triennio 2013-2015 partiranno 150mila controlli all’anno per smascherare i falsi invalidi, realizzando così un notevole risparmio di spesa ( si veda Falsi invalidi: controlli a tappeto dal 2013).

Le altre novità della legge di stabilità 2013

Tra gli altri capitoli importanti toccati dalla legge di stabilità 2013 abbiamo il cd Fondo Giavazzi, un fondo per lo sviluppo delle imprese, con la concessione di un credito d’imposta per la ricerca e lo sviluppo in favore soprattutto di piccole  e medie imprese. Infine a sostegno delle famiglie, si anticipa al prossimo anno, il 2013, l’attivazione del Fondo taglia tasse (si veda Fondo taglia tasse al via dal 2013).

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Tasse e Tributi, Manovre Fiscali e Finanziarie