Legge di Stabilità 2012: ammortizzatori sociali prorogati

Nel DDL stabilità raffica di aumenti su accise benzina e gasolio: obiettivo 65 mln di euro nel 2012

di Alessandra M., redazione Investireoggi.it, pubblicato il
Nel DDL stabilità raffica di aumenti su accise benzina e gasolio: obiettivo 65 mln di euro nel 2012

Il DDL Stabilità 2012 è oramai legge vista l’approvazione fatta da entrambe le camere, ma effettivamente sono più conosciute le disposizioni del maxi emendamento che quelle relative all’intera legge approvata. Tuttavia le novità contenute nella legge sono molte ed in questa sede vedremo quali sono le più significative. Iniziamo dall’aumento dell’accisa sulla benzina, operazione necessaria per consentire di coprire le agevolazioni sulla riscossione dei tributi nelle zone colpite dal sisma. Attraverso gli aumenti delle imposte sulla benzina e gasolio si punta a riscuotere circa 65 milioni di euro per l’anno 2012.

 

Legge di stabilità ammortizzatori sociali e trasporti su strada – Ricco il capitolo delle concessioni per quanto riguarda le prestazioni a sostegno del reddito visto che è stata disposta la proroga sino a tutto il 2012 per quanto riguarda diversi interventi. Attraverso gli stanziamenti previsti dal fondo sociale ( rifinanziato con un miliardo di euro) si prevede l’applicazione anche ai lavoratori destinatari dei trattamenti di cassa integrazione guadagni in deroga e di mobilità in deroga, rispettivamente, dell’articolo 8 comma 3, del Dl 86/1988 e dell’articolo 16, comma 1, della legge 223/1991 nonché la proroga di diversi istituti adottati in via sperimentale. Previsti per il 2012 anche stanziamenti per interventi pari ad un totale di 400 milioni di euro, da destinare al settore autotrasporto su strada. Entro 30 giorni dall’entrata in vigore della legge di stabilità un decreto ministeriale, emanato dal ministero delle infrastrutture di comune accordo con l’economia, stabilirà come destinare tale tipo di risorse.

 

Disposizioni in materia di cinema, agricoltura e certificati Pubblica Amministrazione  – Come preventivato dall’esecutivo arrivano nuove norme in materia di certificazioni ed autocertificazioni in modo da ridurre gli adempimenti a carico dei privati. Viene prevista la mancata  utilizzabilità dei certificati rilasciati da una pubblica amministrazione nei rapporti effettuati con un’altra pubblica amministrazione (obbligatorio in tal senso indicare all’interno dei documenti rilasciati la dicitura “Il presente certificato non può essere prodotto agli organi della pubblica amministrazione o ai privati gestori di pubblici servizi”. Pertanto le certificazioni rilasciate da un’altra pubblica amministrazione  sono utilizzabili solo nei rapporti con i privati. Pertanto i certificati e le dichiarazioni sostitutive rilasciate dalle pubbliche amministrazioni in ordine a stati, qualità personali e fatti sono sostituiti dalle dichiarazioni sostitutive di cui all’articolo 46 (dichiarazioni sostitutive di certificazioni) e 47 (dichiarazioni sostitutive di atti di notorietà) . Pertanto è obbligatorio per l’amministrazione reperire tutta la documentazione di cui è già in possesso a condizione che il cittadino fornisca gli elementi per identificare il documento di cui si ha bisogno.

Per quanto riguarda il settore del cinema le somme che non vengono utilizzate per agevolazioni nel settore ( credito di imposta previsto per le aziende cinematografiche che si avvalgono di manodopera italiana, tax credit per le spese sostenute da imprese interne ed esterne alla filiera del cinema) vengono utilizzate, tramite decreto annuale, per rifinanziare il fondo per la distribuzione, l’esercizio e le industrie tecniche del settore.  Nel settore agricoltura previsti minori stanziamenti per le assunzioni a tempo determinato nel corpo forestale. Inoltre viene previsto che un ente del settore l’Isa ( istituto per lo sviluppo agroalimentare versi un totale di circa 50 milioni di euro sino al 2014. Previste riduzioni anche per gli sgravi di cui gode il settore della pesca costiera.

 

Personale delle forze di sicurezza e militare – la legge di stabilità prevede numerosi tagli anche per quanto riguarda il ministero dell’Interno.  Riduzione di un milione di euro per le spese di vitto di carabinieri e fiamme gialle. Per i vigili del fuoco previste riduzione in materia di assunzioni temporanee, una stretta sui richiami in servizio ed un programma triennale di assunzioni. Dimezzati i corsi di formazione per gli allievi vigili del fuoco e per i gradi superiori. Prevista anche l’eliminazione, da inizio 2012, del trattamento accessorio del personale che fa parte del servizio antimafia ( DIA). Riduzioni di stanziamenti anche per l’unione italiana ciechi, per il fondo vittime dei reati di mafia ed un allineamento stipendiale per quanto riguarda il ruolo dei segretari comunali.

Per quanto riguarda le missioni di pace all’estero si prevede uno stanziamento di circa 700 milioni di euro per rifinanziare sino al 30 giugno 2012 le missioni ancora in corso. Confermata inoltre per il 2012 il regime fiscale agevolato per il comparto della difesa sicurezza e soccorso pubblico che opera nella pubblica amministrazione. Lo stanziamento previsto per tale misura è pari a 60 milioni di euro e consente a tutti i lavoratori dipendenti con un reddito inferiore ai 35 mila euro lordi di ottenere degli sgravi ai fini irpef.

Per i militari di esercito, marina ed aeronautica viene prevista la facoltà di transitare senza problemi all’interno delle tre armi ( limitatamente al ruolo sergenti ed ai militari in ferma annuale).In questo modo si potrebbe sopperire a carenza che vi sono all’interno di ogni specifica arma. Inoltre per sottufficiali ed ufficiali è prevista la possibilità di transitare in una differente pubblica amministrazione. Infine i servizi di vitto e alloggio del personale in missione qualora fosse disponibile dovrà essere fruito all’interno dell’amministrazione di appartenenza. Prorogata sino a tutto il 2012 la norma che prevede l’impiego di personale appartenente alle forze armate in compiti di sicurezza. A tale fine viene effettuato uno stanziamento di circa 72,8 milioni di euro.

Confermata inoltre la cosiddetta mini naja con uno stanziamento di 7 ,5 milioni di euro per il 2012 e di un milione di euro per il 2013. Il corso di formazione ha il compito di trasmettere e rafforzare nei giovani i valori presenti all’interno delle forze armate.

 

Norme riguardanti gli enti locali – Viene modificata la normativa in materia di certificazione dei crediti per quanto riguarda gli enti territoriali. Aumentata da 20 a 60 giorni la ricognizione fatta da regione ed altri enti per stabilire e certificare che il debito sia liquido ed esigibile. Scaduto tale termine sarà la ragioneria generale dello Stato, ufficio territorialmente competente, a certificare d’ufficio se il debito sia esigibile.

Viene inoltre abbassato il limite per il ricorso a mutui ed altre forme di finanziamento per quanto riguarda gli enti locali. Tali limiti, pari al 10% per il 2012 e all’8% a decorrere dal 2013, sono ridotti all’8% per l’anno 2012, al 6% per l’anno 2013, mentre per l’anno 2014 tale valore è fissato al 4 per cento.

Per quanto riguarda alcuni comuni ( Barletta in considerazione della recente tragedia e Milano visto l’imminente organizzazione dell’expo) vengono disposte delle misure per attenuare il patto di stabilità. Quest’ultimo inoltre viene rivisto in modo tale da renderlo meno pesante in tema di entrate derivanti dalla robin tax ( l’imposta che colpisce le società che operano nel comparto energetico). Prevista inoltre una liberalizzazione in tema di servizi pubblici locali (  a tal riguardo si veda quanto contenuto nel maxi emendamento presentato ed approvato).

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Tasse e Tributi, Lavoro e Contratti