Legge di Bilancio 2021, sparisce l’accisa del 25% sulle sigarette elettroniche

Salta la previsione di una accisa del 25% del prezzo di vendita di sigarette elettroniche e altro.

di , pubblicato il
sigarette elettroniche accise

Niente rincari per le sigarette elettroniche nell’ultima bozza della manovra di bilancio.

A darne notizia è stata l’agenzia Ansa.it.

Nei giorni scorsi, tra le novità della prossima Legge di Bilancio, era apparsa una norma per la razionalizzazione del settore dei prodotti da fumo, comprese le sigarette elettroniche.

Dal primo gennaio 2021, infatti, i prodotti derivati dal tabacco, i tabacchi da inalazione senza combustione, le sigarette elettroniche e i prodotti accessori avrebbero dovuto essere assoggettati ad un’accisa pari al 25% del prezzo di vendita.

Nessuna nuova accisa per le sigarette elettroniche

Il rincaro per le sigarette elettroniche, almeno per adesso, sembrerebbe essere stato scongiurato.

Nell’ultima bozza della legge di bilancio, scrive Ansa.it:

“salta la previsione di una accisa del 25% del prezzo di vendita sui prodotti derivati dal tabacco, i tabacchi da inalazione senza combustione, le sigarette elettroniche e i prodotti accessori che sarebbe scattata dal primo gennaio”.

Articoli correlati

Sigarette in Italia, i prezzi delle marche più note

Verso la manovra di bilancio 2021: approvato il disegno di legge

Manovra, rinvio di Plastic e Sugar tax a luglio 2021

Argomenti: ,