Legge 104 e trasferimento: a chi spetta il lavoro vicino casa?

Quando si può fruire dell'agevolazione per il trasferimento sede di lavoro se titolari di legge 104?

di , pubblicato il
permessi-legge-104

Buongiorno, vorrei sapere se con legge 104 art.3.comma 1 ho diritto al trasferimento lavoro vicino casa.

La legge 104 del 1992 prevede all’articolo 33 comma 5 che “Il genitore o il familiare lavoratore, con rapporto di lavoro pubblico o privato, che assista con continuità un parente o un affine entro il terzo grado handicappato ha diritto a scegliere, ove possibile, la sede di lavoro più vicina al proprio domicilio e non può essere trasferito senza il suo consenso ad altra sede”.

Nella legge 104, quindi, si parla di handicap (articolo 3 comma 1) e non di handicap grave (articolo 3 comma 3). Con l’introduzione della legge numero 183 del 4 novembre 2010, però, sono state apportate delle importanti novità: la legge in questione è andata a modificare l’articolo 33 della legge 104 prevedendo che l’agevolazione per il trasferimento sia fruibile soltanto da coloro che hanno diritto alla fruizione dei permessi legge 104 (quindi handicap con gravità, articolo 3 comma 3).

Il diritto di scegliere la sede di lavoro più vicina al domicilio del familiare con handicap, quindi, laddove possibile, è riconosciuto soltanto al lavoratore dipendente che assiste familiare con handicap grave e, quindi, solo in presenza dell’articolo 3, comma 3.

Nel suo caso, di conseguenza, avendo l’articolo 3 comma 1, non si rientra nei destinatari di questa agevolazione.

Se hai domande o dubbi, contattami: [email protected]
“Visto il sempre crescente numero di persone che ci scrivono vi chiediamo di avere pazienza per la risposta, risponderemo a tutti.
Non si forniscono risposte in privato.”

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , , ,