Legge 104 articolo 3 comma 1: quali benefici economici, fiscali e lavorativi?

Quali sono i benefici riconosciuti per i disabili con articolo 3 comma 1 della legge 104/1992? Vediamo cosa prevede la normativa.

di Patrizia Del Pidio, pubblicato il
Quali sono i benefici riconosciuti per i disabili con articolo 3 comma 1 della legge 104/1992? Vediamo cosa prevede la normativa.

Salve,

 ho 47 anni. Purtroppo da tre anni mi hanno diagnosticato un enfisema polmonare e per questo, ho ottenuto un invalidità del 55% è la 104 art3 comma 1.
Sono un insegnante a tempo determinato, e ad oggi nessuno sa dirmi se posso trarre dei benefici da questa mia situazione di invalidità , sia economici che per la scuola.
Volevo gentilmente sapere da lei, se posso nella mia vita quotidiana, avere delle agevolazioni, perché ad oggi pare che questo mio stato di salute non sia considerato affatto, anzi a scuola devo incassare e stare zitta, lavorando con orari assurdi rispetto alle colleghe: tutto ciò mi sembra assurdo.
Grazie

 

Per le persone con handicap in base all’articolo 3 comma 1 Legge 104/1992, non è stata riconosciuta la connotazione di gravità.

Vediamo, quindi, in sintesi, quali sono i benefici economici, fiscali e lavorativi previsiti dalla normativa per chi è riconosciuto con handicap secondo l’articolo 3 comma 1.

La certificazione rilasciata per questo tipo di handicap non da diritto a provvidenze economiche come pensioni, indennità o assegni, ma si può beneficiare di agevolazioni fiscali.

Agevolazioni fiscali

Le agevolazioni fiscali di cui si può beneficiare sono:

  • quelle relative all’acquisto dei veicoli destinati a persone con disabilità (detrazione 19% in sede di dichiarazione dei redditi)
  •  dell’applicazione dell’Iva agevolata per l’acquisto di ausili destinati a persone invalide e detrazione della spesa sostenuta nella misura del 19%
  • applicazione dell’Iva agevolata per l’acquisto di sussidi tecnici informativi che possono favorire l’autonomia personale
  • spese per assistenza specifica che possono essere dedotte dal reddito
  • spese per assistenza personale e domestica (/badanti e colf)
  • riduzione del 50% sul canone mensile di abbonamento alla telefonia fissa (sono previsti limiti di reddito per accedere a tale beneficio).

Benefici lavorativi

Le persone con invalidità superiore al 45% possono iscriversi all’Ufficio del lavoro nelle liste speciali riservate agli invalidi civili.

Considerazioni finali

Per chi ha ottenuto il riconoscimento di un handicap può essere presentata, successivamente, la richiesta di aggravamento che porterebbe all’handicap grave (articolo 3 comma 3 della legge  104) per il quale sono previsti ulteriori benefici soprattutto dal punto di vista lavorativo. Le consiglio, quindi, di presentare domanda, qualora le sue condizioni di salute, dal riconoscimento dell’handicap, siano peggiorate.

Per dubbi e domande contattami: [email protected]

Visto il sempre crescente numero di persone che ci scrivono vi chiediamo di avere pazienza per la risposta, risponderemo a tutti.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Lettere, Quesiti permessi legge 104, Welfare e previdenza, Legge 104