Leasing immobiliare: deducibilità canone e prova della strumentalità

Deducibilità canone leasing immobiliare: la Cassazione fa chiareza sulla prova della strumentalità

di , pubblicato il
Deducibilità canone leasing immobiliare: la Cassazione fa chiareza sulla prova della strumentalità

Con sentenza n. 16788 del 9 agosto 2016, la Cassazione è tornata a fare chiarezza sul leasing immobiliare in tema di deducibilità del canone. In particolare, per quanto riguarda l’attività svolta dall’azienda, rileva il carattere strumentale del bene, da provare di volta in volta.

L

Nel caso di specie la richiesta della società era stata accolta solo parzialmente.

La Commissione regionale aveva riconosciuto la parziale deducibilità dei canoni di leasing di un immobile. In Cassazione però era stato specificato  che, ai fini del riconoscimento della deducibilità, non poteva ritenere sufficiente la qualificazione dell’immobile detenuto in leasing come bene strumentale per natura e lo stesso dovesse essere invece dimostrato. Al contrario infatti significherebbe ammetterebbe la deduzione anche nel caso di beni utilizzati per scopi personali o comunque estranei all’attività dell’impresa, cosa che invece non è ammissibile per legge. La Suprema Corte quindi ha ribadito che a strumentalità del bene non può essere presunta, ma deve essere provata di volta in volta. E l’interpretazione dovrà essere la stessa anche ai fini IVA, coerentemente peraltro con la giurisprudenza comunitaria.

Argomenti: ,