Le prime domande per il Reddito di Cittadinanza: ecco i dati ufficiali Inps

L'Inps ha diffuso i primi dati ufficiali sul reddito di cittadinanza: ecco da dove provengono le domande e chi riceverà il sussidio.

di , pubblicato il
L'Inps ha diffuso i primi dati ufficiali sul reddito di cittadinanza: ecco da dove provengono le domande e chi riceverà il sussidio.

L’Inps ha divulgato i primi dati ufficiali sul reddito di cittadinanza. Ecco da dove provengono e quante sono: primi bilanci e prospettive.

La prima sensazione è che il reddito di cittadinanza sia partito ma non in maniera imponente come si pensava (ecco perché qualcuno ha anche parlato di flop della misura): di fatto a marzo hanno presentato domanda “solo” 806.878 dei potenziali beneficiari.

Questo il numero delle pratiche caricate sulla piattaforma Inps e che ora dovranno passare la verifica dei requisiti prima del riconoscimento del sussidio e della consegna della carta del reddito. Ricordiamo che la cifra si ottiene dalla somma dei tre canali: caf, sito internet e Poste Italiane. Risultano comunque una platea sufficiente per tracciare i primi andamenti e trarre le prime osservazioni importanti.

Analisi delle domande per il reddito di cittadinanza registrate a marzo

Di quelle che sono state registrate a marzo, 433.270 sono giunte da donne (54%) e 373.608 da uomini (46%). Diciamo quindi che la divisione di genere è molto equilibrata. Più evidenti le differenze in base all’età. Tra i richiedenti poco più del 61% ha infatti un’età compresa tra i 45 e i 67 anni; intorno al 23% quelli di età compresa tra i 25 e i 40 anni, con un totale di 182.100 richieste. Solo il 3% riguarda giovani under 26 anni mentre la quota restante attiene alle pensioni di cittadinanza.

Sono stati raccolti anche i dati a livello regionale: sono Campania e Sicilia le regioni da cui proviene il maggior numero di domande. Rispettivamente 137.206 i moduli dalla Campania e 128.809 dalla Sicilia. Le due regioni del sud insieme fanno contare da sole il 32% delle domande nazionali. Segue il Lazio con 73.861 richieste. Andiamo oltre analizzando anche le province: a Napoli sono state compilate 78.803 domande, seguita da Roma che ne ha fatto registrare 50.840; all’ultimo posto si posiziona Bolzano con appena 356 domande.

Come abbiamo sottolineato più volte, i richiedenti avevano tre vie per fare domanda del sussidio: Caf, Poste e sito online. Di queste solo la prima garantiva una prima verifica dei requisiti mentre alle Poste e su internet di fatto ci si limita a consegnare il modulo aspettando l’esito dell’Inps.

Non stupisce quindi che più del 72%, ovvero 584.233, hanno scelto di recarsi ai CAF.

Leggi anche:

La domanda di RdC presentata al Caf viene accolta con più possibilità

Domanda Reddito di Cittadinanza approvata: quando il pagamento?

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,

I commenti sono chiusi.