Le 10 migliori startup sul cibo internazionali

Startup sul cibo: 10 idee internazionali da cui prendere esempio. Ecco le migliori del panorama attuale

di Alessandra De Angelis, pubblicato il
Startup sul cibo: 10 idee internazionali da cui prendere esempio. Ecco le migliori del panorama attuale

Tra le startup un settore trainante è rappresentato da quelle sul cibo. Vi state chiedendo quali sono le migliori? Ad Expo 2015 ne sono state selezionate dieci e la presenza italiana non manca: quattro su dieci di queste originali e interessanti startup sul cibo internazionali sono made in Italy. E quale luogo migliore di Expo per presentarle? Nelle pagine che seguono le scopriremo insieme cercando di sottolinearne i punti di forza. Questa panoramica rappresenta anche una guida per chi vuole aprire una startup per capire che cosa è già stato fatto ed avere spunti per nuove idee.

Pubblicare ricette online: Cookbooth

La startup Cookbooth puntano all’auto-pubblicazione di ricettari. Si rivolge a chef amatoriali per la condivisione di ricette. In due anni ne sono state caricate oltre 12 mila ricette in oltre 80 Paesi del globo. L’interfaccia è intuitiva: le ricette sono catalogate per categorie (gluten free, vegetariani etc). Per le sua affinità con la nota piattaforma di condivisione foto, Cookbooth è stata ribattezzata la Instagram delle ricette.  

Previsioni meteo per l’agricoltura: Ignitia

Il cibo parte dalla coltivazione delle materie prime. E’ agli agricoltori che si rivolge Ignitia, la startup dedicata all’agricoltura che fornisce informazioni meteo per agevolare il lavoro nei campi. Le informazioni meteo vengono inviate tramite sms.

Il cibo del futuro: GreeOnyx

Il cibo del futuro? GreenOnyx, startup di Israele, punta tutto sulle pietanze realizzate in laboratorio. Il Khai-Nam è una pianta acquatica dalle proprietà nutrienti e di potenziamento del sistema immunitario. Una stampante 3D è in grado di riprodurla in capsule.

Startup contro lo spreco di cibo: MintScraps

Coerentemente con il tema della sostenibilità che fa da sfondo alla manifestazione, Expo non poteva non premiare MintScraps, una startup che serve a tenere sotto controllo lo spreco di cibo nelle cucine dei ristoranti. Nella prossima pagina scopriremo quattro startup sul cibo riconosciute a livello internazionale ma italiane.

Agricoltura galleggiante: Pnat

Assolutamente innovativa nel campo dell’agricoltura è la startup fiorentina Pnat, che propone modelli di coltivazione su piattaforme galleggianti e la purificazione dell’acqua tramite energia solare. L’idea è quella di proporre un punto di incontro tra ricerca (botanica, biotecnologie e biomimetica) e vendita di nuovi prodotti. Tra questi ultimi il principale si chiama Jellyfish Barge: si tratta di una serra idroponica modulare costruita su piattaforma galleggiante capace di assicurare indipendenza idrica e alimentare fornendo acqua e cibo senza pesare sulle risorse esistenti.

Cibo per animali domestici dalle mosche: la sfida di Microvita2050

Molto particolare è la missione di Microvita che, nata come allevamento di camole del miele per la pescanel 1982, si è reinventata ampliando la gamma dei servizi offerti diventando una startup che punta a potenziare al massimo la catena alimentare naturale ottenendo cibo per animali domestici da prodotti organici.

Il gelato sostenibile? E’ fatto di acqua

Il futuro del gelato potrebbe essere l’acqua. Questo ingrediente, promette Ice Dreams, è in grado di sostituire uova e latte senza l’uso di additivi permettendo di recuperare scarti non esteticamente indicati per essere esposti al banco frigo ma comunque perfetti per questo scopo.

Cibo a km zero: nasce il Social Network

Mangiare sano significa riscoprire il cibo a km zero. Per fortuna anche in Italia inizia a diffondersi una certa sensibilizzazione verso gli alimenti prodotti da piccoli agricoltori e allevatori locali con materie prime di qualità e processi produttivi sani. La qualità si sostituisce alla quantità nella scelta. E proprio in Italia nasce Kalulu, una una sorta di social network che punta a mettere in contatto piccoli a

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Startup

I commenti sono chiusi.